“Your Honour”, uno dei pezzi più famosi dell’artista giamaicano Pluto Shervington, attivo tra gli anni ‘70 e ’80. È la storia vera di una scappatella per poco non finita male. Registrata al Federal Studio nel 1975 ma uscita solo dieci anni più tardi, “Your Honour” narra un episodio accaduto direttamente all’artista il quale ne ha svelato i retroscena, in una recente intervista al tabloid giamaicano Sunday Gleaner.

Dalla sua residenza di Miami, Shervington esordisce dicendo che la canzone parla di «Quello che accade quando vieni catturato nel posto giusto al momento sbagliato». In particolare, siamo in una movimentata notte del 1975, quando l’artista corre per le strade di Kingston con maglia e pantaloni tra le mani e le scarpe nelle tasche della giacca. Una situazione divertente per chi ascolta la canzone e per chi, come i musicisti, hanno appreso la vicenda di persona durante le incisioni del pezzo. Molto meno per il diretto interessato. Il racconto continua con dovizia di particolari: l’artista si affaccia alla finestra per controllare che la sua auto, una Jaguar, sia ancora lì e che nessuno l’abbia rubata quando nota che una Jaguar uguale alla sua blocca il passaggio. Capisce subito che si tratta dell’auto dell’altro amante della donna, sposata con un terzo uomo, con cui si trovava, il quale sicuramente sospettava qualcosa e riconoscendo l’auto ne aveva bloccato il passaggio. L’unica cosa possibile da fare è stata scappare dopo aver saltato la ringhiera del balcone dell’appartamento situato al terzo piano; la fortuna ha voluto che le tende dei balconi dei piani sottostanti attutissero la caduta permettendogli di proseguire la fuga e trovare rifugio a casa di un amico che viveva a pochi passi da lì. Per paura di essere scoperto è poi rimasto nascosto per due giorni. Al suo ritorno nel parcheggio ha trovato la macchina intatta, segno che forse l’aveva fatta franca.

Da quella notte non ha più rivisto quella donna, la quale sicuramente avrà ascoltato il pezzo, visto che all’epoca era uno dei più suonati in Giamaica e in Europa. Lo stesso anno Pluto Shervington ha lasciato la sua terra natia per trasferirsi a Miami e ha venduto la sua Jaguar XJ6 e la sua BMW, quest’ultima acquistata da Bob Marley. Ha continuato la sua carriera musicale e oggi, a distanza di 42 anni, mentre “You Honour” è ancora presente nei jukebox dell’isola, ha svelato i retroscena che hanno fatto nascere una hit.

a cura di Leonardo Pascale





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.