Mentre continua la ricerca di un’alternativa per fumare cannabis mescolata con tabacco, una startup israeliana di ricerca e sviluppo offre una soluzione eccezionale.

Dolce Vita vi presenta Wingman, la prima miscela di erbe ricca in terpeni al mondo, ora disponibile in Europa!

Perché il tabacco?
In Italia, la percentuale di persone che fuma cannabis mischiata con tabacco è 9 volte superiore che negli Stati Uniti e c’è più di un 90% di probabilità che un consumatore di cannabis italiano mischi la sua erba con tabacco piuttosto che fumarla da sola. Queste cifre scioccanti conducono a delle statistiche ancora più sorprendenti riguardo le conseguenze negative per la salute di questo modo di fumare.

Come ha preso piede questa abitudine, popolare ma dannosa, di fumare cannabis con il tabacco?
La risposta è semplice, le vecchie abitudini non muoiono mai.

Tutto ha inizio durante gli anni ‘60 e ‘70 quando l’accesso alla cannabis in Europa era difficile, ma c’era hashish ovunque. Questo perché l’Europa è circondata da paesi produttori di hashish di alta qualità come il Marocco, il primo al mondo nella produzione di hash. Dal punto di vista dei contrabbandieri l’hashish è ovviamente più remunerativo da smerciare rispetto alle infiorescenze d’erba, inoltre l’hashish ha una concentrazione di THC maggiore che l’erba, contenendo THC dal 3 al 12% mentre le infiorescenze di Cannabis negli anni ‘70 contenevano non più del 1-4% THC. Per via della sua potenza e della sua consistenza, non è possibile fumare una canna di solo hashish ed è per questo che la gente ha iniziato a metterci il tabacco.

Visto che le canne di solo cannabis possono generare effetti troppo forti per alcuni consumatori, la gran parte dei fumatori di cannabis cerca un modo per controllare meglio il dosaggio e perciò utilizza il tabacco come “mix” per la canna. La stessa ragione per la quale mischi il Gin con la tonica per avere un approccio con l’alcool più gradevole e controllabile.

Tra le tante tossine dannose presenti nel tabacco, la nicotina occupa un posto di primo piano in questa lunga lista per via della sua capacità di provocare assuefazione. Miscelando la cannabis col tabacco l’utente espone se stesso ai rischi della dipendenza da nicotina. Sfortunatamente, oggi non esistono molte alternative al tabacco come sostanza da “aggiungere”.

Presentazione di Wingman
In Israele la situazione era molto simile. La maggior parte dei pazienti in cura con la cannabis, alla quale si ha accesso con l’autorizzazione del Ministero della Salute israeliano, mescolavano la loro medicina con il tabacco. Eybna Technologies, una delle prime compagnie autorizzate israeliane di R&S nella cannabis, ha individuato questo problema e ha elaborato l’idea di creare una nuova cultura del fumo, nella quale il tabacco non sia più una componente essenziale delle canne, men che meno in quelle assunte come medicina.

Wingman è stata lanciata da Eybna nell’aprile del 2016 dopo quasi 3 anni di ricerca e sviluppo del prodotto. Circa 250 pazienti israeliani di cannabis hanno preso parte al suo sviluppo. Hanno assistito Eybna nella creazione di un’accurata formulazione a base di erbe e terpeni che si adattasse ai gusti del mercato. Wingman è una miscela di erbe da fumo, naturale e senza nicotina, concepita per essere mescolata con la cannabis. Ciò che rende Wingman unico è il fatto che è arricchito con formulazioni terpeniche naturali sviluppate in esclusiva da Eybna. Si tratta di un eccellente sostituto del tabacco.

I terpeni sono molecole aromatiche naturali che si trovano in molte specie vegetali e anche nei tricomi della pianta di cannabis. In essa ci sono oltre 100 diversi terpeni che contribuiscono in modo significativo all’odore delle diverse varietà, rendendo unico l’aroma di ogni strain. In aggiunta, i terpeni sono stati usati per decenni nell’aromaterapia e hanno anche dimostrato di avere potenziali proprietà terapeutiche come l’alleviamento dello stress, come l’aiuto al sonno, etc. È stata avanzata l’ipotesi che i terpeni interagiscano con i cannabinoidi, un fenomeno conosciuto come “effetto entourage”, e che hanno anche la capacità di determinare l’effetto generale di strain specifici. Questa concezione è alla base delle ricerche di Eybna – “Nell’ambito della nostra ricerca studiamo i diversi profili terpenici delle varietà di cannabis assunte dai nostri pazienti qui in Israele” commenta Nadav Eyal, Amministratore e co-fondatrice di Eybna. Attraverso questo approccio alla ricerca unico, Eybna sta raccogliendo molti dati sulla struttura chimica di ogni strain, così come sul modo in cui va ad agire sul consumatore, “questo è solo l’inizio e c’è ancora molto da studiare su questi componenti straordinari”. In base alla sua ricerca, Eybna sviluppa tecnologie fondate sui terpeni e offre terpeni in vendita.

Wingman è disponibile in tre versioni: Sativa, Indica e Neutral. Ognuna di esse arricchita con una diversa formulazione di terpeni naturali che si combinano sinergicamente con diversi ceppi di cannabis. L’esclusivo processo di elaborazione della miscela utilizza materie prime di prima qualità, offrendo una deliziosa, gradevole e ricca esperienza di fumo.

Dopo l’enorme successo nel mercato israeliano, Wingman sta ora iniziando a muoversi in Europa ed è già disponibile in Austria e presto in Olanda.

Eybna lancia ufficialmente Wingman nell’UE in occasione della fiera Spannabis, che si tiene a Barcellona a marzo. Venite a conoscere il nostro team allo stand #266 per assaggiare Wingman e per discutere delle opportunità di distribuzione e vendita.

Per maggiori informazioni visita www.wingmanblends.com

Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy