High times

William Shakespeare: genio "fattone"?

Romeo & Giulietta, Macbeth, Sogno di una notte di mezza estate sono solo alcune delle opere uscite fuori dal genio di William Shakespeare (1564 – 1616), probabilmente il più famoso drammaturgo della storia e anche uno dei più chiacchierati.

Infatti pare che su “Il Bardo” (così veniva soprannominato) ci siano diverse dicerie: la presunta bisessualità, le poesie per così dire “birichine” e, secondo studi recenti, il presunto consumo di Marijuana.

Eh già, pare proprio che il famoso scrittore facesse uso di Cannabis, niente di strano all’epoca anzi pare che anche la regina Vittoria ne facesse uso, forse per trovare l’ispirazione o per rilassarsi, questo purtroppo non è possibile scoprirlo.

La notizia arriva da Johannesburg, in Sudafrica, più precisamente dalla University of the Witwatersrand, dove alcuni ricercatori hanno analizzato alcune pipe del poeta e del suo vicinato e indovinate? Dalle pipe di Shakespeare è emerso che fosse un fumatore di Cannabis  e che nel suo vicinato venissero fumate altre sostanze come oppio e coca.

Anche se gli studiosi scartano la possibilità che il drammaturgo consumasse coca ritengono plausibile che consumasse Marijuana, cosa che non è difficile immaginare viste le frequentazioni del poeta e soprattutto il periodo dove c’era una totale apertura verso queste sostanze.

Pare quindi che William Shakespeare, il poeta, lo scrittore, il drammaturgo trovasse “l’ispirazione” attraverso la Marijuana ma semplicemente perché era molto diffusa e non criminalizzata: magari oggi per lui tutto questo sarebbe “Molto rumore per nulla”.

shakespear

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button