Birra corner

Weiherer Urstoffla: la scura pluripremiata

Bottiglia di Weiherer Urstoeffla con bicchiereLa Germania non è così semplice come sembra. Capire le piccole sfumature caratteristiche delle lager, delle dunkel, delle bock, e delle kellerbier è davvero difficile, e bisogna berne tante per comprenderle. In generale, in Germania le birre sono divise in colore: ci sono le Helles (chiare) cui appartengono quelle sopracitate (più molte altre), le Dunkel (ambrate) caramellose ma non alcoliche, le Bock che sono ambrate e secche nel finale e più alcoliche. Le Kellerbier in generale invece sono chiare e non filtrate, quindi leggermente torbide. Poi ci sono le Schwarz, ossia “birre nere”, con un tenore alcolico sempre basso, ma la cui caratteristica è l’uso dei malti tostati e scuri, che donano sentori di cacao e caffè (ma senza l’aroma delle Porter o Stout inglesi).

Ultimamente ho messo le mani su una Urstoffla di Kundmuller, birrificio di Weiher, città vicina a Bamberga, capitale birraria della Franconia. È una birra a metà tra una dunkel ed una schwarz, della linea biologica del birrificio, caratterizzata dall’uso di malti tostati, che le donano un colore ramato brillante ed una schiuma beige compatta e fine. Al naso escono aromi di caramello, pane tostato, cacao amaro e lontane ciliegie. Il sapore è raffinatissimo, caramellato ma secco nel finale, con note di cereali scuri, leggero cioccolato fondente ed una acidità da frutto rosso, che bilancia alla perfezione la dolcezza generale della bevuta. Cheers!

di Michele Privitera
Titolare de “Il Pretesto Beershop” di Bologna



grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio