L’autore, Guelfo Magrini, si definisce un giornalista naturalista, oggi vicino ai settanta, prestato al mondo agricolo. Se pubblica un libro sulla cannabis per la piccola casa editrice Porto Seguro, è perché ne ha una lunga esperienza diretta. Attraverso testimonianze, documenti, pensieri ed esperienze personali, l’autore ci svela il suo modo originale di affrontare un tema caldo come l’utilizzo oppure la coltivazione di questa pianta.

“Avevo deciso di dare il meritato spazio a questa pianta, cercando di farla crescere al massimo delle sue potenzialità, come insegnavano le colture rurali degli anni ’50, alte e possenti come alberelli fioriti – racconta Magrini. Di questi alberelli avrei utilizzato le foglie e gli steli per fare tisane calmanti, per condire zuppe e minestre, insaporire biscotti. Dei fiori avrei inalato i fumi per svegliare la mia mente e garantire il mio apporto creativo al progresso umano attraverso progetti utili alla comunità. E se fossero venuti più fiori di quel che richiedeva la mia famiglia numerosa per vivere tranquillamente i propri doveri, la mia mente andava al prossimo: sognavo un conferimento al sistema sanitario, una provocazione per affermare la mia idoneità a produrre una sostanza veramente eccellente, pura e pulita, naturale e interattiva.”

Sogni fraintesi da proposte di legge finite nel cestino dei rifiuti troppe volte grazie ad una classe di governarti che scelgono l’illogicità del proibizionismo a discapito delle migliaia di consumatori responsabili e dei coltivatori per uso personale di questo paese.





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.