Quando si coltiva cannabis ci si ritrova spesso a dover lottare per risolvere i problemi causati dai cosiddetti stress abiotici e biotici. I primi sono quelli legati a fattori ambientali o a carenze del terreno e sono più difficili da individuare e classificare rispetto ai secondi che invece sono indotti da organismi viventi detti fitopatogeni. Stiamo parlando di batteri, virus, funghi, insetti, o anche di piante infestanti, se si coltiva outdoor. A volte questi stress possono essere complementari ed evitare i primi può prevenire i secondi.

Gli insetti sono tra gli agenti fitopatogeni più comuni e i danni che procurano possono portare alla perdita di un intero raccolto. Per questo si ricorre spesso all’uso di prodotti chimici commercializzati anche dalle grosse case farmaceutiche come la Bayer. La maggior parte di questi prodotti possono essere dannosi sia per l’uomo che per l’ambiente tanto che alcuni vengono venduti dietro patentino.

Ovviamente si trovano in commercio anche molti rimedi compatibili con la coltivazione biologica. Chi sceglie questa strada sa che la chiave è la prevenzione e che in natura esistono molti alleati, tra cui funghi e determinati insetti, che possono essere d’aiuto nella lotta agli agenti patogeni. Tra i grower è molto diffuso l’uso di funghi come i trichoderma o micorrize o insetti come le coccinelle o i californicus. Esistono vari siti internet specializzati dove è possibile acquistarli.

Ci sono vari modi per prevenire malattie e infestazioni e sicuramente il primo è quello di creare le condizioni ideali che aiutino la pianta a difendersi. Se coltiviamo in maniera organica forniremo alle nostre piante un terreno ricco di tutti quegli elementi che servono a farle crescere sane e forti. Un terreno vivo infatti fornisce alle piante vitamine e antibiotici che le aiutano a difendersi da sole. Inoltre, mantenere la giusta temperatura, umidità e circolazione d’aria nell’ambiente è importantissimo.

La maggior parte delle volte, senza saperlo, siamo proprio noi a trasportare nella growroom insetti o spore. Per questo motivo è utile cambiarsi i vestiti ogni volta che si lavora sulle piante ed evitare di frequentare luoghi che hanno subito infestazioni. Una buona soluzione è montare un filtro anti polline che impedisca l’ingresso di insetti oppure, per ridurre al minimo i rischi, si può scegliere di coltivare in sealed room, evitando così di introdurre aria dall’esterno.

Nonostante questo, non sempre è possibile salvare il raccolto senza ricorrere a rimedi estremi: ci si può trovare a dover decidere tra perdere raccolto e genetiche importanti selezionate negli anni o utilizzare prodotti chimici. Ad ogni modo, qualunque linea si scelga di seguire, la prevenzione è sempre la migliore cura per le nostre piante e per l’ambiente in generale.

Hilde Cinnamon
Grower residente a Barcellona. Ha un cultivo, un’associazione cannabica e una selezione di genetiche più che rispettabile. Instagram: @hilde.cinnamon





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.