VINO-MARSALAQuando mi capita l’occasione di assaggiare vini autoprodotti, comunemente chiamati “del contadino”, difficilmente riesco a essere onesto e dichiarare apertamente la delusione nel trovare difetti evidenti a qualsiasi palato. Infatti molto spesso risulta vinoso, senza nessun bouquet o profumi particolari, ha un sapore acidulo e altri difetti quasi sempre dovuti alla cattiva conservazione ed errori nelle tecniche più elementari di enologia. Quando ne assaggio uno che non presenta questi difetti è un piacere immenso, indescrivibile. Mi è capitato ben due volte in queste ultime settimane, l’ultima in ordine temporale in Umbria, a San Feliciano sul lago Trasimeno dove ho avuto il piacere di assaggiare direttamente nella casa del contadino di 86 anni, una persona davvero speciale nel suo genere, un vino prodotto in loco con una persistenza e un sapore davvero rari. Un altra piacevole sorpresa è stato assaggiare un Barbera, prodotto da Franco Casalone. Non sono molte le informazioni che ho su questo vino, so solo che è un Barbera, ottenuto “con le tecniche di cento anni fa”.

Ecco la degustazione, fatta qualche settimana fa, ma opportunamente riportata nel mio quaderno.
All’esame visivo risulta abbastanza limpido, di colore rosso rubino con unghia granata, e fluido.
All’olfattiva è intenso e persistente, una qualità abbastanza fine e con un bouquet di tutto rispetto: sul principio la nota alcolica risulta prevalente ma poi escono i sentori di amarena, fruttata e un floreale dolce.
Alla gustativa risulta secco, caldo e morbido, abbastanza fresco e poco tannico e abbastanza sapido.

Traduco quest’ultima frase per chi non ci segue dall’inizio o per chi non ricorda: il vino risulta con il giusto grado di zuccheri (secco), caldo e morbido per quanto riguarda gli alcoli e i polialcoli, con un’acidità adeguata (abbastanza fresco), con pochi tannini (molto probabilmente non avrà riposato molto a lungo nel legno e comunque non in legno nuovo, che non è per forza un difetto), infine si valuta la sapidità (abbastanza sapido) con la quale si arriva alla “struttura del vino”, in questo caso di corpo. Per concludere la gustativa il vino risulta abbastanza equilibrato, intenso, abbastanza persistente e di qualità abbastanza fine.

Tra le considerazioni finali possiamo dire che il vino era abbastanza armonico e con uno stato evolutivo pronto. A parte la fredda valutazione attraverso la scheda di degustazione, è stato un vero piacere trovare un vino auto prodotto che rispecchi le aspettative che si hanno quando si assaggia un Barbera, un ringraziamento speciale a Franco e a tutti i viticoltori autonomi.

 





Leave a Reply

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.