Se dovessi prepararmi per un viaggio in bici con le giuste tempistiche e un budget adeguato, sceglierei certamente una buona bici da viaggio: confortevole, prestante e resistente.
Nel mio caso però, in nessuno dei miei viaggi, avevo la bici ideale e questo dimostra che non serve la bici perfetta: bastano volontà e un pizzico di intraprendenza.
La conferma la si ha incontrando gli altri viaggiatori: c’è chi viaggia con la bici pieghevole, a scatto fisso, chi viaggia con lo zaino o con borse legate artigianalmente al telaio. Tutto è possibile.

IL BAGAGLIO
La preparazione del bagaglio a mio avviso è la cosa fondamentale visto che il loro peso ce lo porteremo dietro per tutto il viaggio. Ed anche la più difficile: bisogna saper scegliere ciò che è essenziale, ovvero pochi vestiti che si adattino a varie temperature, un paio di sandali da alternare alle scarpe e se si viaggia campeggiando, tutta l’attrezzatura necessaria: tenda, sacco a pelo, materassino, fornello e pentole, sapone per lavare i vestiti e un filo per stenderli.
A seconda del nostro grado di avventura, potremo portarci dietro un pannello solare e un filtro per l’acqua. Anche qui in realtà è tutto molto soggettivo e adattabile al nostro budget e desiderio di confort.

IL PERCORSO
Durante i miei viaggi avevo preparato le tracce GPS dei primi giorni. Mi davano una certa sicurezza. In realtà non sarebbero stati necessari. Localizzando la meta della giornata, aiutandosi con app come maps.me (e svariate altre) e soprattutto chiedendo alle persone, è possibile scoprire le strade migliori.

LA PREPARAZIONE FISICA
Per quanto riguarda la preparazione fisica, ci si allena strada facendo. Io ci credevo poco, ma è davvero così. Certo, un viaggio sulle Alpi non si improvvisa dall’oggi al domani senza aver mai fatto una salita. Ma effettivamente io non avevo mai fatto niente di simile eppure la mia resistenza di giorno in giorno è aumentata. Inoltre contro la fatica, non c’è nulla che tenga: la testa è la cosa fondamentale. Senza dimenticare l’alimentazione: visto tutte le calorie bruciate, potremo permetterci pasti abbondanti e sostanziosi.

a cura di Angela Bonaccorso

Angela è una graphic designer 33enne, dall’animo un po’ insicuro e naive. A luglio 2018 lascia il suo lavoro per 6 mesi per realizzare un sogno nel cassetto: un viaggio in solitaria alla scoperta del mondo. E soprattutto di se stessa





Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.