Per comprare cannabis in Oregon basta mostrare la propria patente ed essere registrati nel sistema. Dopo questa semplice operazione qualunque maggiorenne può acquistare infiorescenze di cannabis coltivata in outdoor (la maggior parte delle coltivazioni dello Stato è in esterni) o indoor, ma anche estratti di vario tipo e concentrazione, prodotti da mangiare che spaziano dalle space cake ai pop corn, tinture, creme, prodotti topici. Insomma, praticamente qualsiasi derivato della pianta per uso umano, compresi tutti i prodotti ad alto livello di CBD.

Abbiamo avuto l’occasione di passare qualche giorno nel Paese e siamo andati a trovare i ragazzi del Talent Health Club, il dispensario della città di Talent nella contea di Jackson.
Jamin Giersbach, il titolare del dispensario, ci ha confermato come la legalizzazione nel Paese sia più user friendly rispetto al modello ad esempio adottato a Washington. Questo perché la legalizzazione di Washingoton ha portato alla quasi scomparsa del settore della cannabis medicale, con l’abbandono dei prezzi calmierati per i pazienti o l’eliminazione della possibilità di rifornirsi direttamente dai produttori. Il risultato è che i pazienti dello Stato oggi si trovano in difficoltà anche perché il settore è stato completamente monopolizzato da poche grandi aziende che detengono il controllo di tutto il settore: dalla produzione alla vendita finale.

In Oregon invece hanno scelto un modello diverso, mantenendo la cannabis medica separata da quella ricreativa – tanto che in alcuni dispensari si accede in due stanze separate – e coinvolgendo davvero i cittadini: il risultato è che la maggior parte delle farm e dei dispensari sono piccole realtà gestite in modo familiare, che permettono che i frutti della legalizzazione rimangano sul territorio oltre al fatto che la gente si sente davvero coinvolta nel processo.

 

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “Google Youtube” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.

 

Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy