CannabisHigh times

Vergognoso a Rimini: a 14 anni arrestato a scuola e portato in carcere per possesso di cannabis

La vicenda riportata sul Corriere Romagna

Arrestato per spaccio e portato in carcere in attesa di processo per il possesso di 25 grammi di cannabis. Una notizia che non dovrebbe sorprendere nella quotidianità del proibizionismo italiano, ma questa volta le manette si sono strette attorno ai polsi di un ragazzino di appena 14 anni, perquisito e portato via dall’aula durante l’orario scolastico.

È successo in provincia di Rimini, dove i Carabinieri – a quanto riferito dai media locali avvisati da genitori e insegnanti della sospetta attività di spaccio del ragazzo – sono entrati a scuola e hanno perquisito il suo zaino, ritrovando all’interno 25 grammi di cannabis e un bilancino presumibilmente usato per pesare la sostanza.

L’operazione, che sarebbe stata condotta in accordo con la madre del ragazzo, si è conclusa con la sua denuncia per “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”. Così il ragazzino è stato preso in consegna e trasportato dagli agenti a oltre cento chilometri di distanza, presso il carcere minorile di via del Pratello, a Bologna.

14 anni, poco più che un bambino. Da questa notte si troverà in un carcere – seppur minorile – per aver forse voluto fare “il grande” di fronte ai compagni di classe. Possibile che non si trovi niente di meglio che condurre in custodia cautelare, addirittura prima del processo, un ragazzo così giovane, come se si trattasse di un pericoloso criminale?

Un quattordicenne non dovrebbe di certo fumare cannabis, una condotta che comporta anche rischi per la salute. Così come non dovrebbe neanche bere o fumare sigarette, seppur queste condotte siano ipocritamente meglio accettate a livello sociale. Ma di certo non si tratta di un criminale.

Il luogo perfetto per trasformare un giovane marginale in un delinquente vero, o un consumatore precoce di cannabis in un tossicodipendente è proprio il carcere. Speriamo ovviamente non sia il caso del ragazzino in questione, ma di certo per lui – dopo questa esperienza – tornare a scuola e ricominciare non sarà semplice.





SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Articoli correlati

Back to top button

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.