Tra le conseguenze dell’emergenza coronavirus negli Usa c’è anche il brusco stop ai processi di legalizzazione in atto in tre stati: New York, Missouri e Oklahoma con ogni probabilità dovranno rinunciare alla possibilità di regolamentare il mercato della marijuana, almeno in questo 2020.

Il governatore dello stato di New York, Andrew Cuomo, proprio pochi giorni fa aveva incluso la legalizzazione della cannabis  nella proposta di bilancio per l’anno in corso, con l’obiettivo di utilizzare i proventi del mercato dell’erba per rilanciare l’economia affossata dal coronavirus. Niente da fare. Lo stesso Cuomo è poi tornato sui suoi passi affermando che non si potrà fare: servirebbe lavorare molto per pianificare la regolamentazione, la distribuzione delle licenze, i controlli e discuterne nelle assemblee legislative, e questo tempo ora non c’è durante l’emergenza.

I cittadini del Missouri, invece, avrebbero dovuto esprimersi sulla legalizzazione della cannabis con un referendum il prossimo novembre, ma con ogni probabilità non accadrà. Le associazioni antiproibizioniste che stanno promuovendo il referendum dovrebbero riuscire a raccogliere e far convalidare 160 mila firme entro metà maggio. La raccolta stava procedendo a gonfie vele, con quasi 80.000 firme raccolte in poche settimane, ma dallo scoppio dell’epidemia raccogliere le firme è diventata un’impresa titanica. Per ora gli attivisti hanno chiesto al governo una proroga sul termine per la presentazione delle firme, ma hanno ammesso di ritenere probabile che alla fine il referendum dovrà slittare al 2021.

Ad aver già quasi gettato la spugna è invece l’Oklahoma, altro stato dove sulla legalizzazione avrebbero dovuto esprimersi i cittadini il prossimo novembre nella tornata referendaria che si terrà insieme alle elezioni presidenziali Usa.  Il governatore Kevin Stitt ha decretato la chiusura di ogni attività non necessaria e i cittadini sono invitati a rimanere in casa dallo scorso 15 marzo. La raccolta firme per la legalizzazione è stata ufficialmente sospesa e gli organizzatori hanno dichiarato di ritenere poco probabile che quando l’emergenza sarà terminata vi saranno tempi e condizioni di sicurezza necessarie a riprenderla in tempo per votare quest’anno, dando di fatto appuntamento al 2021.





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.