CannabisHigh times

Uno spinello tra le emoji (magari al posto della sigaretta): lo chiede una petizione sul web

Uno spinello tra le emoji (magari al posto della sigaretta): lo chiede una petizione sul webSono già oltre 3500 le persone che hanno firmato la petizione lanciata sulla piattaforma change.org per chiedere di sostituire l’emoji della sigaretta con uno spinello.

La proposta ha una sua logica che va ben oltre la provocazione. I danni procurati dal tabacco non sono un mistero per nessuno, solo lo scoso anno sono stati 480mila i morti ad esso collegati. Nella classifica che segna la pericolosità delle sostanze, catalogandole in base al danno fisico, al grado di dipendenza che inducono e al danno sociale, il tabacco è in nona posizione (più in basso rispetto all’alcol, ma più in alto rispetto alla cannabis).

Ora che la legalizzazione sta muovendo passi importanti negli Stati Uniti e che l’uso terapeutico sta aprendo nuove possibilità nella medicina, la demonizzazione della cannabis si smonta anche a partire dalle piccole cose, come le emoji che utilizziamo quotidianamente.

La petizione ricorda i benefici della cannabis nel disturbo post traumatico da stress, in quelli del sonno, nell’epilessia, nella sindrome di Tourette e nell’anoressia.

Puoi firmare la petizione qui: https://bit.ly/31nU2gz

Uno spinello tra le emoji (magari al posto della sigaretta): lo chiede una petizione sul web
Classifica sulla pericolosità delle droghe, pubblicata dalla rivista scientifica The Lancet
TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button