Per i mali di stagione? Un’oretta di vento atlantico!
Questo è quello che potreste sentirvi dire dal medico se vivete nelle isole Shetland dove da qualche giorno sono ammesse le “prescrizioni di natura” per curare malattie croniche e debilitanti.

Fare lunghe passeggiate, birdwatching, giardinaggio e attività a contatto con la natura hanno un potere benefico sulla ipertensione, sull’ansia e sulla depressione, per questo, dopo che una serie di studi scientifici nel corso del tempo hanno acclarato quello che ciascuno ha sperimentato in solitaria, il sistema sanitario scozzese ha fornito ai medici delle Shetland un opuscolo grazie al quale, a seconda del periodo dell’anno, potranno dare consigli ai loro pazienti su quali attività all’aria aperta potrebbero svolgere.

Durante la stagione invernale il farmaco più efficace sarebbe il forte vento atlantico. Per questo i medici consiglierebbero ai pazienti di esporsi al vento, restando immobili e in silenzio per alcuni minuti, ascoltando i rumori dell’ambiente circostante.

Il progetto in fase di sperimentazione mira a potenziare e non a sostituire, è bene chiarirlo, le terapie tradizionali. Ad ogni modo, una buona notizia nella promozione del benessere psico-fisico e uno stile di vita più green oltre ad essere un utile strimento per introdurre le persone ad un approccio non solo farmacologico ai problemi di salute.

Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy