Come si può rendere il ritorno a scuola più sostenibile? Con settembre si avvicina sempre più l’inizio dell’anno scolastico, e sono diversi i modi con cui il rientro a scuola può diventare green. Scegliere prodotti durevoli e possibilmente riciclati è un modo efficace per fare la propria parte nel combattere gli sprechi e ridurre la quantità di plastica immessa nell’ambiente. Ecco una lista di consigli utili per un back to school all’insegna della sostenibilità e del riciclo.

Quando si acquistano zaini e astucci è bene allontanarsi dalle mode del momento. Ogni anno i ragazzi sono tartassati dalle pubblicità di zaini e materiale scolastico all’ultima moda, prodotti che attirano certo l’attenzione, ma che difficilmente durano a lungo. La scelta migliore è sempre optare per prodotti resistenti, possibilmente di materiale riciclato o tessuti biologici, che di anno in anno mantengano la propria qualità. Per avere un prodotto che dia più nell’occhio, si può sempre utilizzare spillette o altri accessori per personalizzare il proprio zaino o astuccio, un modo creativo e allo stesso tempo sostenibile di iniziare il nuovo anno scolastico.

Per penne, matite e pastelli non c’è bisogno di acquistarne nuovi ogni anno. Prima di rientrare a scuola basterà cercarne di vecchi negli astucci, cassetti e portapenne in casa. Nel momento in cui del nuovo materiale diventasse indispensabile, è sempre bene non optare per i prodotti usa e getta. In cartoleria è ormai sempre più semplice trovare penne in bambù o di materiale riciclato, una scelta che aiuta l’ambiente e che garantisce spesso un acquisto di maggiore qualità. Per matite e pastelli è bene cercare i prodotti contrassegnati dal marchio PEFC (Programma di Valutazione degli schemi di certificazione forestale), che assicura una provenienza certificata e sostenibile del materiale scolastico. Un passo ulteriore, ma sicuramente più caro, sarebbe optare per le nuove gamme di matite che possono essere piantate una volta che siano diventate troppo corte per l’utilizzo, anche se la diffusione nei negozi italiani è ancora limitata.

Infine, anche la ricreazione può diventare un momento eco friendly. Il primo passo è dire addio alla plastica monouso e sostituire le normali bottigliette di plastica con una borraccia in alluminio o vetro, prodotto sicuro e che, a seconda del materiale, permette inoltre di mantenere l’acqua fresca anche durante le giornate più calde. Le borracce sono ormai reperibili in molti negozi e rappresentano decisamente una scelta ecologica e spesso economica. Per limitare l’utilizzo di carta basta invece utilizzare delle tovagliette da pranzo di quelle che si usano in casa, mentre le buste di plastica e la pellicola possono essere sostituite da una lunch box, prodotto ormai sempre più popolare e facile da reperire nei negozi di tutta Italia.

Bastano pochi cambiamenti per rendere il proprio back to school più sostenibile ed ecologico. Sono sufficienti questi piccoli accorgimenti per fare la propria parte nel combattere l’inquinamento e intraprendere uno stile di vita più sostenibile, all’insegna del rispetto dell’ambiente.





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.