Ranjitsinh Disale è l’insegnante indiano che lavora presso la Zilla Parishad Primary School, Paritewadi, Solapur, Maharashtra, India. Si è aggiudicato il global teacher prize del 2020 per l’educazione. Ora, Mr. Disale è considerato l’insegnante migliore del mondo. Ma cosa ha fatto per essere considerato tale?

Ranjitsinh Disale è arrivato nella scuola di Zilla Parishad Primary School nel 2009. L’edificio era in pessime condizioni e non molto frequentato. Quei pochi studenti che lo frequentavano, facevano parte di paesi rurali vicini e parlavano il Kannada, lingua locale non presente sui testi scolastici. Per di più, il matrimonio combinato in queste zone, era molto frequente.

Ranjitsinh Disale è riuscito a incentivare la frequenza scolastica nei paesi rurali. Oltre a ciò, facendo avvicinare più bambine possibili all’istruzione, ha posto fine ai matrimoni combinati delle sue studentesse. Creò codici QR che, in questo caso, invece di essere utilizzati in ambito commerciale, vennero usati per l’educazione. Questi codici, racchiudono molte informazioni e, attraverso la loro scansione, la persona che ce l’ha di fronte, verrà a conoscenza dei dati al suo interno. Mr. Disale raggruppò dentro i codici QR una serie di informazioni volte all’apprendimento: istruzioni per lo studio, poesie in formato MP3, feedback online, documenti di domande in linea e molto altro.

E’ proprio grazie a questa nuova strategia interattiva che, “l’insegnate migliore del mondo”, è riuscito a formare e a istruire molti dei suoi studenti e a vincere su una vecchia pratica culturale, come quella dei matrimoni combinati. Questo suo metodo di insegnamento ha contribuito, non solo, all’educazione scolastica dei bambini della Zilla Parishad, ma anche a quella di circa 150.000 bambini delle scuole dello Stato del Maharashtra indiano. Ranjitsinh Disale è una persona da stimare anche per la sua umiltà: ha condiviso il global teacher prize, premio da un milione di dollari, con tutti gli insegnanti arrivati finalisti.





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.