Barcellona potrebbe salvare 667 persone l’anno, evitandone la morte prematura, attuando nella sua interezza la riforma urbanistica dei “superblock”. Questa prevede di chiudere in modo quasi totale numerose vie laterali alle auto, riducendo quindi traffico e inquinamento. Queste sono state alcune delle conclusioni di un recente studio condotto dall’Istituto di Barcellona per la salute globale e pubblicato su “Environment International”.

La riorganizzazione della viabilità secondo il modello dei superblock, nel restituire lo spazio pubblico ai cittadini, prevede anche l’aumento delle aree verdi con la conseguenza di mitigare gli effetti delle isole di calore oltre che il benessere generale degli abitanti.

Abbiamo urgentemente bisogno di un cambiamento di paradigma, dal modello di pianificazione urbana incentrato sulle auto, come quello attuale, dobbiamo passare a un approccio incentrato sulle persone“, ha detto Natalie Mueller a capo dello studio, aggiungendo che oltre a quella dei Superblocks bisognerà trovare altre e nuove soluzioni per migliorare la qualità dell’aria e della vita dei cittadini.





Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.