orfanotrofio africa

In un momento particolarmente travagliato della nostra storia, è difficile immaginare che esistano persone capaci di rinunciare all’allettante richiamo della comoda opulenza occidentale per dedicarsi ad attività benefiche nel cuore dell’Africa, lontano dalla corsa al benessere che rende sorde e cieche le coscienze.

Ci sono incontri che cambiano non solo la vita delle persone ma il mondo stesso: l’incontro tra Torsten Kremser e Mama Dolphine è uno di questi. Torsten è un ragazzo che insegue i suoi sogni e per trovarli arriva in Africa, Mama Dolphine è un’ex maestra africane di 62 anni che, in seguito alla perdita dei suoi figli, decide di dar vita a una struttura per accogliere gli orfani della sua città. Nel momento in cui Torsten conosce Mama Dolphine, come San Paolo folgorato sulla via di Damasco, capisce qual è la sua strada e inizia una campagna di sensibilizzazione e di raccolta fondi; dopo aver avviato, con il poco denaro raccolto, la costruzione di cupole per accogliere gli orfani, fonda Cheap impact un’organizzazione umanitaria diretta a finanziare la costruzione di un orfanotrofio sostenibile costituito da cupole e lucernari.

Nel centro, le fonti rinnovabili fanno la parte del leone: l’energia fotovoltaica riscalda l’acqua e provvede all’illuminazione, invece, grazie a un impianto di biogas il letame diventa combustibile per cucinare. Un piccolo eden creato dall’uomo dove vivono bambini salvati dalla disperazione, grazie alla generosità di chi ha ancora il coraggio di credere fino in fondo ai propri sogni.





Leave a Reply

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.