LifestyleEcovillaggi

Un libro per raccontare gli ecovillaggi italiani

Un libro per raccontare gli ecovillaggi italianiNon c’è un solo modo di vivere. Ce ne sono parecchi. E uno di questi è rappresentato dal modello degli ecovillaggi. Si tratta di comunità intenzionali, realtà comunitarie nelle quali gli abitanti, intenzionalmente appunto, scelgono di vivere insieme seguendo valori e progetti comuni. In Italia ne esistono parecchie di queste realtà, da nord a sud. Circa venti di queste fanno parte della rete Rive (Rete italiana villaggi ecologici). Tante altre sono al di fuori di essa.

Il 23 ottobre, al San Marino Green Festival, è stato lanciato un crowdfounding per la pubblicazione di un libro sul giro degli ecovillaggi italiani. Un libro che ha coinvolto venti autori, tra viaggiatori ed esperti di villaggi ecologici, impegnati nella visita di quaranta villaggi in tutto il territorio nazionale per un anno intero. Ospite d’onore il botanico e saggista Stefano Mancuso.

L’iniziativa nasce da un’idea di Lorenzo Olivieri e Jacopo Tabanelli, fondatori della Compagnia di Viaggi Mistici Chakruna Way of Living. I due, infatti, hanno trascorso il lockdown del marzo 2020 proprio all’interno di due ecovillaggi: uno a Panama, l’altro a Bali. Da questa esperienza nasce l’idea di raccontare le realtà comunitarie italiane. “Dopo l’esperienza a Panama – ci racconta Olivieri – mi sono chiesto quale fosse la situazione in Italia. Insieme a Jacopo ci siamo resi conto che nel nostro paese esistono parecchie esperienze comunitarie. Abbiamo iniziato a conoscerle e abbiamo così pensato di coinvolgere viaggiatori ed esperti per raccontare gli ecovillaggi in un libro. È importante che le persone sappiano che esistano realtà di questo tipo”.

Modelli di vita alternativa, gli ecovillaggi, che incontrano anche l’interesse delle Nazioni Unite. Infatti, i modelli di cooperazione e le migliori pratiche che i villaggi sperimentano e propongono hanno ispirato gli obiettivi 2030 di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e sono possibili soluzioni ai problemi dell’essere umano. Per prenotare una copia in anticipo o per contribuire alla campagna di crowdfounding, visita il sito cliccando qui.

Un libro per raccontare gli ecovillaggi italiani





SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Articoli correlati

Back to top button

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.