La carestia da cannabis in quarantena è una seccatura che molti consumatori devono affrontare. Un problema un po’ in tutta Europa, meno che a Manchester a quanto pare. Nella città inglese, infatti, c’è un eroe mascherato che passa di casa in casa a regalarne un po’ a chi ne fa richiesta. Si fa chiamare semplicemente Outlaw, ovvero “il fuorilegge” ed attraverso i social propaga le sue imprese e raccoglie proseliti.

“Ho pubblicato un annuncio sul mio profilo Instagram per sapere se in questi giorni di emergenza qualche cittadino avesse bisogno di aiuto, offrendomi di portare a gratuitamente cannabis, carta igienica e gel igienizzante – ha raccontato Outlaw in un’intervista concessa alla edizione inglese del magazine Vice – in pochi giorni ho ricevuto seimila richieste da parte di persone di ogni età”.

In pochi giorni Outlaw ha consegnato in giro per Manchester 300 pacchi di carta igienica, quattro once di cannabis (poco più di 110 grammi), centinaia di tubetti di disinfettante per le mani e varie confezioni di acqua. Il suo motto è: “Il fuorilegge ti protegge. Diffondere la positività in questo momento oscuro e incerto è necessario“.

Non è la prima volta che Outlaw fa parlare di sé che porta imbarazzo tra le forze dell’ordine della città. Nella scorsa estate era stato arrestato mentre distribuiva gratuitamente erba in un parco di Manchester.





Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.