2016-11-22-02-06-16-pm

In un mondo che gira intorno al dio denaro, in un mondo dove chi va piano non va lontano,
in un mondo dove chi più compete più è bravo, in questo mondo insano, amico resta umano.

Quando massacrano un toro per loro divertimento, quando torturano un uomo e quasi godono nel farlo.
Quando ti dicono che il fine giustifica i mezzi, sono fuori, dai manicomi, i veri pazzi.
Quando accecati dalla fede accettano qualsiasi dogma e per marketing trasformano una suora in una popstar, quando interpretano e stravolgono le sacre scritture, in nome di un Dio, che se esistesse direbbe loro soltanto ingiurie.
Quando si fanno lobotomizzare dai mass media, ignorando che ogni notizia nasconde un’insidia.
Quando con un attentato alimentano il razzismo, e con arroganza affermano “il mio paese è meglio”.
Quando per due voti in più gridano all’intolleranza, quando spengono il cervello e alimentano ignoranza.
Quando per fini politici strumentalizzano tragedie, quando provocano terremoti e poi danzano sulle macerie.
Quando invocano il ritorno alla pena di morte, quando insegnano che a vincere è il più forte.
Quando spendono, quando spandono, quando sono quello che hanno, quando sprecano, quando sporcano, quando la loro vita è un inganno.
Quando “lascia stare, tanto non cambia niente”, quando rubano la speranza dal cuore della gente.
Quando le chiamano missioni di pace invece è guerra, quando ti arrestano perché difendi la tua terra.
Quando se non credi alla loro versione sei un complottista, quando se non sei fascista allora sei per forza comunista.
Quando toglietegli tutto ma non il calcio la domenica: panem et circenses, li fottono sempre alla stessa maniera.
Quando la legge è forte con i deboli e debole con i forti, quando chi sbaglia paga, tranne loro per i loro torti.
Quando scrivono falsità a caratteri cubitali, “la giustizia è uguale per tutti” sì, magari.
Quando “parlami di business oppure non esiste”, quando i soldi è tutto ciò che hanno, che triste.
Quando ti fanno credere che l’onestà non ripaga, che tu sei stupido e solo i furbi faranno strada.
Quando a posto il loro orticello tutto il resto chi se ne frega, quando si sistemano la coscienza con una preghiera.
Quando hanno solo onori e zero oneri, quando per questo creano guerre tra poveri.
Quando tutti a dire della rabbia del fiume in piena, società oscena, spettatori di gladiatori in un’arena; quando nessuno nota gli argini che costringono il fiume, ma una rivoluzione non chiede permesso, s’impone.
Quando s’ingozzano, ingrassano e quasi esplodono, quando ogni giorno di fame 20mila bimbi muoiono.
Quando tutti questi sono solo luoghi comuni, eppure è così difficile, sembra impossibile, restare umani.





Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.