High timesTerapeutica

Ucraina: passi avanti verso la legalizzazione della cannabis ad uso medico

Ucraina: passi avanti verso la legalizzazione della cannabis ad uso medicoUn anno fa, l’Ucraina ha diffuso un sondaggio grazie al quale si evince che la maggior parte degli ucraini sostiene la cannabis medica in una forma o nell’altra. Il sondaggio era sostenuto dal presidente del Paese e da diversi politici che vorrebbero la cannabis medica legale, con la speranza che possa portare a una nuova industria che potrebbe fornire una spinta importante per l’economia ucraina. Ciò nonostante, il primo passo è che il paese capisca come vuole che sia questo settore.

Secondo la stampa ucraina, la legalizzazione, a parte quanto affermato dal sondaggio, sarebbe già sicura ai vertici del potere da tempo. La legislazione è già in fase di elaborazione: alcune sono bozze di legge, ognuna leggermente diversa dall’altra, ma tutte incentrate sulla definizione di un progetto per la legalizzazione della cannabis medica.

La prima di queste consentirebbe la coltivazione locale di cannabis per uso medico, oltre ad aprire il mercato all’importazione di cannabis, dando così autonomia ai pazienti e alle imprese locali per sviluppare il settore letteralmente da zero. Secondo i dati diffusi dal gabinetto del presidente sarebbero almeno 2 milioni i cittadini ucraini che potrebbero beneficiare dall’utilizzo della cannabis medica.

Un altro piano guarda più agli investimenti stranieri, potrebbe non essere il massimo per promuovere le attività commerciali locali ma, potrebbe avere grandi implicazioni e ottenere molta attenzione internazionale per l’industria.

La proposta successiva invece, regolerebbe l’industria in modo che siano consentiti solo i prodotti di cannabis a basso contenuto di THC, per andare incontro a coloro che sono scettici sulla cannabis ma, sarebbe limitante in termini di tipi di farmaci disponibili e di prodotti consentiti sul mercato.

La sequenziale legalizzazione nel paese fornirà reddito legale, tasse industriali e creerà nuovi posti di lavoro, se questa legge verrà approvata, l’Ucraina diventerà il secondo paese dell’ex unione sovietica a legalizzare la cannabis, la prima fu la Georgia alcuni anni fa.

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button