Antiproibizionismo

“Tutto fumo”, il podcast antiproibizionista

“Tutto fumo” racconta, attraverso le storie di famiglie, studenti, pazienti, consumatori e semplici cittadini, perché la cannabis e la legalizzazione sono temi che riguardano tutti

Tutto fumo podcast
“Tutto fumo” è il podcast creato da Antonella Soldo per raccontare a quanti più cittadini possibili perché il tema cannabis, che incrocia il sociale, la giustizia, i diritti umani e l’economia, è di fondamentale importanza per tutta la società.

Presentato oggi in conferenza stampa alla Camera dei deputati, si svilupperà in 6 puntate ed è prodotto da Meglio Legale, di cui Antonella è la coordinatrice, e da Emons Records per poter essere ascoltato su sulle piattaforme Spotify, Google podcast, Apple podcast e sull’App Emons.

“TUTTO FUMO”, IL PODCAST ALLA CAMERA DEI DEPUTATI

“La prima puntata racconta la storia di Aldo Bianzino e di una famiglia come un’altra, che, da un giorno all’altro, vede la propria vita completamente stravolta. Nella seconda ci sono le storie di alcuni pazienti come quella di Walter De Benedetto e di Cristian Filippo e altre persone incontrate durante il percorso. In generale l’idea è stata quella di dedicare una parte allo story-telling, per poi affiancarlo con numeri e dati che rendono bene l’idea di cosa il proibizionismo nei confronti della cannabis rappresenti, per fare in modo che le persone che non sanno nulla possano farsi un’idea”.

"Tutto fumo", il podcast antiproibizionistaAntonella continua a spiegare che: “La terza è dedicata ad Andrea Alongi, nella quarta riguarda i giovani e l’operazione ‘scuole sicure’ con il ricordo del ragazzo di Lavagna che si era buttato da una finestra durante una perquisizione. Nella quinta puntata parliamo dei carabinieri di Piacenza, mentre nell’ultima si tireranno le fila della battaglia antiproibizionista in Italia”.

La prima puntata, dopo quella zero che ripercorre la storia di Stefano Cucchi e che è stata presentata all’Italian Podcast Awards ai primi di maggio, sarà disponibile dal 26 maggio, le altre usciranno una alla settimana.

Intanto, mentre il podcast veniva presentato in conferenza stampa, in Commissione giustizia è stata convocata una seduta in cui sono stati votati gli emendamenti relativi all’art.1 della legge sulla coltivazione domestica. Riccardo Magi ha spiegato che: “si è creata una maggioranza, sono soddisfatto del lavoro fatto in Parlamento” mentre secondo Antonella Soldo: “Stiamo riunendo tutte le associazioni che hanno preso parte al referendum, crediamo che ogni mezzo possa essere uno strumento d’informazione sul tema, proprio come abbiamo cercato di fare con questo podcast”.

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button