2015-11-16 09.47.36 amQuando Pyramid Seeds ha presentato per la prima volta Tutankhamon, il livello di THC indicato era del 23%. Questo dato è già incredibilmente alto per tutti gli standard, ma al Barcellona Cannabis Festival nel 2011, un laboratorio indipendente chiamato Energy Control ha testato un campione di Tutankhamon e ha scoperto contenere il 33% di THC, ciò rende questo strain il più potente esistente in commercio in quel momento. Naturalmente, non tutti saranno in grado di ottenere il 33% di THC dalla Tutankhamon di Pyramid Seeds ma questo dato illustra chiaramente il potenziale di questo strain, quando si deve affrontare una scelta sulla base di un confronto.

La Tutankhamon è un fenotipo di AK-47 selezionato da Pyramid Seeds per la sua affidabilità e la sua forza allo stesso tempo. Questo è uno dei pochi strain ad oggi sul mercato grazie al quale anche i coltivatori alle prime armi rimangono sopraffatti dai risultati che superano anche le loro aspettative più selvagge. Questa è la migliore rappresentazione per qualsiasi qualità di cannabis e il miglior consiglio che si possa ricevere in materia di cannabis.

Per ottenere il massimo dei risultati per la coltivazione a partire dai semi di Tuthankamon, sono necessarie 4 o 5 settimane di vegetativa.
 Pizzicate le piante almeno due volte durante questo tempo, dando ogni volta alle piante, una settimana per recuperare. Pizzicare le piante, in combinazione con LST (trattamento a basso stress) o con supercropping incoraggia la ramificazione e rendimenti più elevati, Tutankhamon tende a rimanere bassa e folta, senza doverla dirigere, rendendo quesro strain una grande scelta per le coltivazioni indoor.

Una volta che si passa a un ciclo di 12/12 ore di illuminazione, la Tutankhamon sarà pronta ad essere tagliata in circa 60 giorni. Anche se raccolta precocemente i coltivatori segnalano una buona resa e forte potenza, ma non si deve esagerare. Lasciategli tutto il tempo per diventare grasse e mature.

Al termine, i germogli dovrebbero essere molto densi, rotondi e letteralmente gonfi di resina e con un accenno di tonalità ambrate. La Tutankhamon, considerando che presenta lo stesso fenotipo della Ak47, è nota per avere uno sballo felice ed euforico, quasi del tutto mentale e molto sociale. Se cercate lo sballo da indica che ti blocca sul divano, questo non è quello che fa per voi.

La resa media è di circa 600 gr / m2 utilizzando lampade da 600 watt, ma anche i coltivatori che utilizzano lampade fluorescenti compatte con una potenza totale minore hanno ottenuto un raccolto di circa 55 grammi secchi per pianta, se coltivate individualmente.

La Tutankhamon ha un odore molto accattivante e Skunky allo stesso tempo, che diventa travolgente prima di essere pronta al taglio. Se il controllo degli odori è da prendere in considerazione, assicurarsi che i filtri siano al top delle condizioni prima di iniziare. Durante la fase di essicazione, l’odore continua ad essere forte e umido, ma si rivelerà una qualità fruttata con distinte note di buccia d’arancia. Quando fumata, il profumo è molto terroso. Il gusto si potrebbe definire luminoso: un mix di frutta fresca con un pizzico pungente appena percettibile di Skunk.

Nel complesso, i più grandi pregi di Tutankhamon sono: la sua resa straordinaria, il sapore e l’odore che si diffonde rapidamente. Sia se stai cercando una nuova AK-47 da aggiungere al vostro “giardino” oppure qualche scorta di alta qualità, questo strain è un must have!





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.