turismo-accessibile-disabile

Si chiama eTravel District ed è un sito ecommerce pensato per guidare l’utente con limitazioni funzionali o esigenze particolari, nella prenotazione di viaggi e vacanze. Si parla secondo l’ISTAT di un’utenza di circa 13 milioni di cittadini che necessitano di informazioni precise sull’accessibilità delle strutture turistiche e dei luoghi limitrofi.

Sul portale si potranno effettuare ricerche come ad esempio: “struttura turistica vicino al mare con percorsi e alloggi accessibili con carrozzina larga 52 cm… Ristorazione con menu senza lattosio per bambini…”.

L’eTravel District a differenza dei tradizionali siti di travel ebusiness come Booking o Tripadvisor, vuole essere un sistema aperto, trasparente e solidale, dove la ricchezza generata è destinata a Federazioni e Associazioni di Disabili anziché alla pubblicità su Google o Facebook.

L’iniziativa è stata presentata il 9 ottobre alla Fiera di Rimini durante il TTG incontri, la più importante manifestazione italiana per gli operatori del settore turistico, con un convegno dal titolo ‘Come fare e-commerce di prodotto turistico accessibile fuori dalla elogiche commissionali imposte delle OLTA o quelle di visibilità imposte da Google o Facebook. Un esempio di autentica sharing economy’.

Leave a Reply

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy