HipHop skillz

Turi – Non Serve (txt)

Nik-nak, very weak, è Turi col suo flow!
Aggrappati a sta jeep ma se tu vuoi sentire “yo”,
arrivo consapevole con tanto di sfottò,
fanculo alle chitarre con i bonghi nei falò.
Ti prego non portare il tuo ragazzo al mio show
che poi nascono inutili e odiosi qui pro quo,
tu hai capito male, io non sono un gigolò,
il fatto è che m’arrapi, prima o poi ti tromberò!
Mò stacca quel assegno perché ho troppi pagherò,
tu sbrocchi quando canto con sto gusto un po’ retrò,
ruba al paparino quella cassa di merlot
che poi ti lecco la patata alla fermata del metrò
“Se vuoi fare sesso senza amore allora no!”
Ma se hai trombato col bagnino pure sopra al pedalò!
E se tu fai l’ipocrita ti metto k.o.
e fammi sto pompino, i soldi sono sul comò.

Rit.
-Non serve-
partire subito in quarta.
-Non serve-
fare la parte di un’altra.
-Non serve-
spiegarmi come ti tratta,
ho capito non sei suora ma non sei manco vacca! (x 2)

Il succo del discorso magari non c’è
ma sei curiosa di sapere la questione qual è,
io rispetto quelle donne che non usano i “se”
che non passano la vita andando appresso a clichè.
Che succede se ti chiedo poi di farmi un cafè?
“Io non sono la tua schiava, maschilista pure te!”
Ecco, donne sicure stile pret-a-portè,
ma se poi manca l’acqua calda non si fanno il bidet.
Oh, io mi chiedo perché.
Il bello è che non voglio che mi trattino da principe o re.
Io vorrei farmi una famiglia, avere quattro bebé,
ma lei m’ha detto: “E’ fuori moda” e m’ha dato forfé.
Ma dico, o io sono così demodè,
oppure è lei che m’ha scambiato per un grosso scimpanzè.
Questi rapporti, no, non fanno per me
perché mi spaccano i coglioni come il cinema d’essai.

Rit.

Capitano tutte a me!

L’altra notte ho beccato una ch’era un bischù:
signorina emancipata col nasino all’insù,
lei parlava di politica, di Cuba, del Perù,
magliettina stropicciata e 1000 € di tatoo.
E quindi, è questa o no la Meglio Gioventù!?
Tu vò fà la fricchettona a casa con la servitù,
Le birre che ti bevi non cancellano i tabù
“Era meglio il ‘68” si ma con un 1 in più!
Io dico, altro che viaggi a Katmandu.
Corsi di Yoga, Shiatsu e Kung-Fu,
“4 salti in padella” fisso come menù
e tuo figlio come culla avrà la Croce di Gesù.
Vorresti costruire nel deserto un igloo,
tutta sta parità offusca le tue virtù.
Non m’importa se la gonna tu la porti troppo su,
piuttosto impara da tua nonna come fare un buon ragù!

Rit.

Eh basta, se ti va parlare parliamo, se ti va di trombare trombiamo… no?!
Dai, oggi cucino io però i piatti li lavi tu no?! Eh checcazzo!
E poi levami dalle palle questo cane ingrato che non lo reggo più.
Ma poi non ho capito: hai preso il cane e lo devo portare in giro solo io, eh checcazzo!

Rit.

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button