Triton-Respiratore

Ci sono due desideri che gli uomini hanno sempre avuto e che non sono mai riusciti a realizzare: volare e respirare sott’acqua. A parte, infatti, lo sfortunato Icaro e il pescatore Glauco, che divenne una divinità acquatica, mangiando erbe magiche, finora nessuno è mai riuscito a volare e a respirare sott’acqua.

Esplorare l’affascinante mondo sottomarino senza l’incubo delle bombole di ossigeno, liberi di muoversi, senza peso, come i pesci, sarebbe veramente fantastico e, finalmente, dopo anni di attesa è venuto alla luce Triton, il primo respiratore artificiale subacqueo, un prototipo sicuramente perfettibile, che ha entusiasmato a tal punto i pionieri di questo meraviglioso prodotto della tecnologia intelligente da incrementare in modo vertiginoso le vendite sul sito IndieGoGo, dove è disponibile in prevendita a 299 dollari.

Il principio su cui si basa Triton è la separazione degli atomi di ossigeno da quelli di idrogeno, grazie all’azione di un filtro e di un micro-compressore. I punti deboli di Triton sono legati principalmente alla scarsa autonomia della batteria che dura 45 minuti, ma sicuramente, con l’andar del tempo, anche questo limite sarà oltrepassato e i meravigliosi fondali marini schiuderanno le loro inaccessibili profondità agli amanti di un universo liquido e palpitante.





Leave a Reply

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.