cocaina

Sequestro di cocaina senza precedenti all’aeroporto di Fiumicino, sia per la modalità con cui era trasportata sia per l’aspetto della sostanza stupefacente: la cocaina, due chilogrammi e mezzo per un valore complessivo di quasi due milioni di euro, mediante un sofisticato procedimento chimico era stata trasformata in una sostanza gelatinosa trasparente. Dopo questo processo la droga era stata travasata all’interno di alcuni preservativi sigillati e poi ingeriti da un corriere colombiano.

Secondo gli investigatori, un escamotage senza precedenti nello scalo romano, adottato dal narcotrafficante probabilmente per cercare di eludere, una volta giunto in Italia, eventuali controlli antidroga, che a volte prevedono anche accertamenti sanitari in strutture ospedaliere della capitale.

L’uomo, un colombiano di 47 anni, infatti, è stato arrestato solo dopo un ricovero ospedaliero coatto. Fermato per un controllo dagli investigatori della Polaria, il ‘corriere’, appena giunto con un volo di linea proveniente da Buenos Aires, ha mostrato nervosismo e una eccessiva sudorazione. Segnali inequivocabili che hanno indotto gli uomini della polizia giudiziaria a richiedere il trasferimento nel vicino ospedale di Grassi di Ostia per accertamenti sanitari.

Un primo esame radiografico, però, non ha evidenziato la presenza di alcuna sostanza ingerita. Così i medici hanno effettuato un secondo e più approfondito esame: una Tac grazie alla quale hanno potuto individuare all’interno dello stomaco la cocaina gelatinosa racchiusa nei condom.

fonte: Notiziario Aduc

 





Leave a Reply

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.