showimageIeri il GUP presso il Tribunale di Vicenza ha assolto un commerciante, titolare di un growshop della stessa provincia veneta, perché il fatto non costituisce reato. L’uomo era stato rinviato a giudizio abbreviato con l’accusa di spaccio di stupefacenti (commesso nel gennaio 2011) consistente nella vendita di profumatori d’ambiente, che contenevano anche molecole di cannabinoidi (JWH-073) vietate, oltre ad altre molecole che, all’epoca della commercializzazione di detti prodotti, non erano state ancora inserite nelle tabelle ministeriali (JWH-122 JWH-250).

E’ stata riconosciuta la buona fede del G.G., il quale (difeso dall’avv. Carlo Alberto Zaina) ha dimostrato, con la produzione di fatture fiscali, nelle quali si garantiva l’assenza di prodotti tossici o vietati, di avere acquistato i prodotti presso una ditta produttrice del Sud Italia ed ha, inoltre, provato che gli altri prodotti cannabinoidi presenti non potevano essere da questi conosciuti, sia perché le analisi svolte su incarico del PM hanno affermato che i campioni sequestrati apparivano disomogenei (quindi non avevano le stesse composizioni chimiche), sia perché tale componenti derivati dalla cannabis erano presenti in quantità modestissime.

Il G.G. inoltre aveva più volte sollecitato il suo produttore e fornitore a fornirgli idonea documentazione che attestasse la regolarità del prodotto, ricevendo dalla ditta fornitrice copie di analisi private svolte presso l’università di Napoli, che attestavano l’assenza di cannabinoidi vietati.

Dunque, la condotta del G.G. è stata riconosciuta – come chiesto dalla difesa – immune da censure di negligenza in ordine ai controlli sui prodotti e non è stata affatto provata la volontà di porre in commercio sostanze vietate.

Situazione confermata anche dalle deposizioni degli acquirenti che hanno sempre sostenuto che il G.G. si è sempre rifiutato di commercializzare prodotti illeciti (ad es. BONZAI) ed ha sempre attestato la conformità dei prodotti venduti alle normative in vigore, risultando all’oscuro della effettiva composizione del prodotto.

Il PM aveva chiesto la condanna dell’imputato ad una pena di 1 anno ed 8 mesi oltre a 600 euro di multa.

fonte: enjoint.inf





Leave a Reply

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.