Fra i tè oolong cinesi è il più conosciuto e proviene da Anxi, nella provincia del Fujian, dove viene coltivato da millenni. Tie Guan Yin significa «divinità in ferro della misericordia» e nei Paesi anglosassoni viene spesso venduto con il nome Iron Mercy Goddness. Ci sono due leggende che spiegano l’origine di questa curiosa nomenclatura.

La prima storia racconta che nel cuore della contea di Anji c’era un tempio abbandonato che ospitava la statua di ferro di Guanyin, ovvero la divinità buddista della misericordia. Un contadino molto povero di nome Wei quotidianamente si occupava di tenere pulito il tempio ed una notte Guanyin gli apparve in un sogno per indicargli una grotta che custodiva un tesoro. All’interno di questa Wei trovò una piantina di tè che inizio a coltivare. Qualche tempo dopo la vendita del prodotto gli portò fortuna e da qui il nome Tie Guan Yin.

La seconda leggenda racconta di Wang, uno studioso che scoprì accidentalmente la pianta di tè sotto la roccia di Guanyin a Xiping. Portò la pianta a casa e quando ricevette la visita dell’Imperatore Qianlong offrì il tè come dono del suo villaggio nativo. L’imperatore ne rimase così impressionato dal sapore che ne chiese l’origine. Dal momento che il tè era stato scoperto sotto la roccia Guanyin decise di chiamarlo Tie Guan Yin.

Per la preparazione si consiglia l’utilizzo della teiera Yi Xing o della Gaiwan in porcellana seguendo il metodo di infusione orientale. È dorato e molto floreale: non si fa dimenticare facilmente.

 





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.