Image: Bob Dylan“The times are changin’” è un album interamente acustico, in cui Bob Dylan esprime al meglio il suo lato folkoristico e in cui incarna un ruolo quasi profetico. Le musiche sono semplici mentre i testi sono feroci e controversi. Infatti, l’autore esprime la sua rabbia e la sua voglia di ribaltare la situazione sociale senza lasciare spazio alla poesia o alla retorica.

Bob e contro tutti e tutto, attacca la politica, gli affari, le credenze, la società e i pregiudizi, la rabbia emerge incontrollata. La title track, una delle canzoni immortali, è un inno ai cambiamenti in cui profetizza con immagini bibliche l’avvento di una nuova era.

Quest’album segnerà la chiusura per Bob di questo periodo con musiche moraleggianti e profetiche per iniziare ad usare dei suoni più duri. Lo sentiva che i tempi stavano per cambiare…

 





Leave a Reply

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.