Terapeutica

THC sicuro e ben tollerato negli anziani, ma serve più ricerca

Img 3
Il THC sembra essere sicuro e ben tollerato da individui anziani sani. È il risultato di uno studio controllato con placebo condotto da ricercatori di diversi ospedali nei Paesi Bassi che hanno valutato la sicurezza e la farmacocinetica nei soggetti più anziani di tre dosi orali di Namisol, un nuovo preparato a base di THC in forma di compresse. Dodici soggetti anziani sani con un’età media di 72 anni hanno ricevuto in modo casuale una singola dose orale di THC di 3 mg, 5 mg o 6.5 mg oppure placebo, in modo incrociato, per ogni giorno della sperimentazione. Il THC si è mostrato sicuro e ben tollerato. Gli effetti collaterali più frequentemente riportati sono stati sonnolenza (27%) e secchezza delle fauci (11%). C’era una grande variabilità inter-individuale nelle concentrazioni plasmatiche di THC. In generale gli effetti farmacologici del THC erano minori rispetto agli effetti precedentemente riportati nei giovani adulti.

Gli autori hanno scritto che: «I dati sulla sicurezza e l’efficacia del THC nelle persone anziane e deboli sono urgentemente necessarie, affinché questa popolazione possa beneficiare delle applicazioni terapeutiche del THC».
Inoltre, come hanno scritto sulla rivista Ageing Research Reviews, i ricercatori della Radboud University Medical Center, non ci sono abbastanza studi che coinvolgono persone anziane nei trattamenti a base di cannabinoidi. «Sebbene gli studi sui cannabinoidi medici includano soggetti più anziani, vi è una mancanza di prove del loro uso specifico in questa fascia di pazienti».

Il bisogno è forte visto che secondo il rapporto nei Paesi Bassi un terzo dei pazienti con prescrizione per la cannabis ha oltre 60 anni e in Israele, ad esempio, si distribuisce marijuana direttamente ad alcune case di cura. Ancora più importante è il fatto che i trattamenti a base di cannabis hanno dimostrato di essere efficaci nel gestire una varietà di sintomi comuni nei pazienti anziani, coma ad esempio il morbo di Alzheimer, il dolore neuropatico, o la nausea e la perdita di appetito nei pazienti sottoposti ad esempio a chemioterapia.

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button