Dopo aver coltivato per un bel po’ di tempo solo strain fotodipendenti, la possibilità di testare una linea genetica autofiorente addirittura prima che venisse lanciata sul mercato, mi ha entusiasmato per il pensiero gioioso di un’operazione di coltivazione super veloce. Quindi mi sono messo in modalità autofiorente senza tanti ripensamenti nel mio box di coltivazione da 80x80x160 cm, insieme alle HPS da 400W a fare la parte del sole, un estrattore RVK da 125 mm per il ricambio d’aria e un substrato misto di buona qualità del mio growshop di fiducia.

Questa volta ho deciso di rispettare la mia filosofia di usare più terra possibile. Tendo a considerare che quanti più sacchi di substrato porti a casa per la tua coltivazione, tanto più grandi dovranno essere i barattoli di vetro per conservare le infiorescenze essiccate. Nel corso degli anni ho capito che mantenendo invariati tutti i parametri, incluso il numero di piante, se uso 150 litri di substrato raccolgo circa il 25% in più rispetto a quando ne uso 100 litri. Quindi, la mia ricetta ideale per questo ceppo autofiorente è: vasi da 18 litri (26x26cm) per 9 piante senza che ci sia spazio tra essi.

Partiti con vasi piccoli da 300ml e illuminazione CFL, dopo 12 giorni si è trapiantato nei vasi definitivi da 18 litri. Con un ciclo di luce 20/4, la fioritura è iniziata tra il 24º e il 29º giorno dalla germinazione. Le mie piante di Sweet Gelato Auto® hanno continuato ad allungarsi fino al trentottesimo giorno dalla germinazione. La prima innaffiatura con fertilizzante è stata il 38º giorno con 3ml di fertilizzante per la fioritura e 4ml di potenziatore della fioritura (tutto per litro d’acqua). Successivamente, 7 giorni dopo ho ripetuto la dose. Dopo altri 4 giorni, il 49º giorno, ho sciacquato il substrato con 15 litri di acqua per pianta, per far sì che qualsiasi sale dei fertilizzanti accumulatosi venisse espulso.

Abbondanti quantità di resina ricoprivano i calici e le foglie piccole attorno alle infiorescenze. Ma cosa dire degli aromi? Beh, quella è stata la seconda parte migliore della mia esperienza di coltivatore di Sweet Gelato Auto®. In questo pazzesco strain autofiorente puoi trovare un aroma dolce e fruttato davvero delizioso con una forte presenza Kush, compresi toni terrosi e legnosi tendenti ai frutti secchi (nocciole) e sentori leggeri di menta e agrumi.

Tutte le piante sono state raccolte in tre giorni. Ho effettuato il raccolto tra il 59º e il 62º giorno, molto prossimo a quanto riportato in catalogo, anche se debbo dire che tendo a raccogliere un po’ dopo il punto ideale di maturazione, dato che mi piacciono gli effetti di estremo relax che un’erba appena troppo matura produce. Il raccolto è stato di oltre 35 grammi per pianta, per un totale di 318 grammi più 6 grammi di dry hash. Sono rimasto estremamente soddisfatto del risultato finale di 0,8 grammi per watt, in special modo per via del breve intervallo di tempo di due mesi esatti dalla germinazione al raccolto.

Le invitanti infiorescenze sono state fatte essiccare per 12 giorni e conciate per 3 settimane. A questo punto, le qualità organolettiche erano al top e mostravano tutto il loro splendore ed effetti. Il contenuto di THC tra il 18 e il 23% colpisce forte, producendo una sensazione ben bilanciata tra rilassamento e stimolazione mentale. Sweet Gelato Auto® è molto indicata per la creatività, ma è anche consigliata per trasformare compiti noiosi in avvenimenti ultra divertenti. E, dopo tutto questo, la fame chimica si prende cura della situazione, portandovi a battere il caldo con gelato di vostro gradimento.

a cura di Tommy L. Gomez
Fotografie di Tommy L. Gomez e Sweet Seeds®





Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.