111Intervista a Filippo Giunta, presidente del Rototom Sunsplash

Si è appena concluso il XVII Sunsplash, per la prima volta in Spagna, quali le emozioni di questo momento?
Sono molteplici, ma tutte positive. Stiamo già guardando all’anno prossimo. Analizzando le migliorie da apportare al Festival, e gli eventuali errori in questa nuova avventura in terra iberica. Abbiamo ancora 15.000 persone nel camping. Sentiamo ancora la responsabilità organizzativa per i nostri ospiti. Il Rototom a Benicàssim è riuscito! Pensare che un anno fa se ci avessi pensato sarebbe stata una follia. Abbiamo fatto l’impossibile per rimanere in Italia.

Come siete riusciti a trovare questo luogo?
Circa 12 mesi fa siamo partiti in tre persone dell’organizzazione per la Spagna, l’abbiamo girata in lunga e largo. Dovevamo trovare almeno 30 ettari di terreno per la sistemazione del Festival, e del camping. Il necessario per ospitare i fans del Rototom. Quando uno è testardo, poi i risultati arrivano. Abbiamo sempre pensato che ce l’avremmo fatta e la Spagna era il Paese ideale per noi.

Com’è evoluto il Rototom in questa sede?
Oltre ai numeri, che ci fanno immensamente piacere, sottolineo la qualità del pubblico accorso al nostro Festival. Hanno manifestato il loro sostegno a tutti noi. Tanti si sono sentiti in dovere di esserci, il paese stesso si è innamorato di Rototom e della sua gente. La cittadinanza di Benicàssim ha apprezzato il nostro senso civico, la tranquillità, l’attento approccio all’ambiente, la gestione del programma della manifestazione, la non violenza. Il senso pacifista del Festival, nell’arco della sua durata ha avuto un’importanza rilevante. Insieme, un mondo di pace è possibile.

Dove sarà il Sunsplash l’anno prossimo?
Il Festival non tornerà più Italia, si svolgerà a Benicàssim nel 2011. Questa sera erano presenti i politici del comune valenciano quando ho annunciato al pubblico questa notizia. Ci hanno detto: “E’ il più bel regalo che voi aveste potuto fare.

Ivan Vadori
fonte: affaritaliani.it






Leave a Reply

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.