Grazie al modello lungimirante dei Cannabis Social Club (CSC), negli ultimi anni la Spagna si sta affermando in Europa come nuovo centro della cannabis, ruolo che fino a qualche anno fa era occupato dall’Olanda. Dal lontano 1976 infatti nei Paesi Bassi il consumo e l’acquisto di cannabis sono tollerati e presenti sul territorio diversi Coffee Shop dove poter acquistare e consumare la sostanza. La cannabis però non è tecnicamente legalizzata  poiché la produzione rimane ancora oggi illegale. Questa condizione costringe gli operatori a lavorare in una situazione paradossale e rende la cannabis legale solo nel momento in cui oltrepassa la porta dei Coffee Shop. Una problematica ampiamente conosciuta e ancora non risolta.

Allo stesso modo in Spagna non è reato il possesso o il consumo di cannabis, se non in luoghi pubblici e in certe quantità, ma diversamente dall’Olanda la coltivazione a scopo personale non è punita, e anche i CSC sono autorizzati a coltivare per i propri soci, con dei precisi limiti. Fumare hashish e marijuana è quindi possibile grazie ai Cannabis Social Club, cugini dei Coffee Shop. Queste associazioni senza scopo di lucro assolvono – dal punto di vista della salute pubblica – un’importante funzione di riduzione dei rischi e dei danni relativi al consumo. Infatti, oltre a garantire un prodotto di qualità, esse consentono di stare alla larga dai pericoli che il mercato nero e la strada, in particolare, comportano. 
Si tratta di un esperimento realizzato su così grande scala soltanto in Spagna: i CSC sono concentrati principalmente in Catalogna e nei Paesi Baschi dove la società civile è particolarmente attiva, organizzata e capace di sopperire alla mancanza di alternative offerte dalle istituzioni. Questo modello associativo è a nostro avviso riproducibile anche in Italia, perciò siamo andati a Barcellona per visitare alcune di queste realtà e per sentire che aria si respira al loro interno.

ALCATRAZ
Quando “al fresco” si sta così bene che… È impossibile uscirne! 
All’interno di questo Social Club vengono riprodotti fedelmente gli ambienti della prigione più celebre al mondo. La cura nei dettagli è impressionante: dalle celle ai mobili passando per i documenti grafici alle pareti, sembra proprio di stare in un set cinematografico! Ma Alcatraz è molto di più; vanta prodotti con un ottimo rapporto qualità-prezzo, dispone di una sala dedicata al gaming, di un angolo informativo con diverse riviste e opuscoli e, infine, organizza eventi musicali per i propri soci.
@alcatrazbcn

        

CHAMANERIA
Benessere dello spirito. 
In accordo con la migliore tradizione sciamanica, all’interno di questo club regna l’armonia. Sarà per gli incredibili graffiti alle pareti che ti fanno viaggiare nel cuore della giungla o verso l’immensità del cielo stellato, sarà per la fitta agenda culturale fatta di musica dal vivo, dj set, cineforum e spettacoli di arte circense, sarà ancora per le pregiate genetiche californiane presenti nel menu… Fatto sta che a Chamaneria Club si sta davvero bene. Se volete allargare i vostri orizzonti, questo è il posto adatto! @chamaneria

    

EL CLUB VERDE
Sei in buone mani. 
Situato a due passi dalle Ramblas, questo Social Club lavora da anni in maniera virtuosa mettendo a disposizione dei soci un luogo accogliente dove consumare cannabis in maniera sicura. Il dispensario comprende numerosi prodotti di alta qualità – molti dei quali vincitori di premi – fra cui la propria linea di infiorescenze ad alto valore di CBD. Anche gli spazi hanno standard elevati: pavimenti di parquet, invitanti divani vintage, bei quadri appesi alle pareti, illuminazione impeccabile… Tutti elementi che contribuiscono a creare un’atmosfera rilassante, perfetta per goderti il viaggio.
@elclubverde

    

FUM

100% mentalidad organica.
È questo il principio su cui si fonda l’associazione nata nel 2012 dall’idea di due amici uniti da una profonda passione per la cannabis. Lo spettacolare dispensario di FUM offre un menù ricco di infiorescenze, resine e vari tipi di estrazioni che vanno dagli Ice-O-Lator ai Dry Ice passando per i Rosin. Queste prelibatezze sono tutte frutto di un sapiente lavoro di auto-produzione. Magnifico è anche lo spazio, tra i più ampi di Barcellona, ben arredato e dentro al quale possono muoversi comodamente anche i soci con disabilità motoria, grazie alle rampe e all’affascinante antico montacarichi. 
@clubfum

    

IFRANE CLUB
Il successo si costruisce passo dopo passo.
È questa la filosofia degli attivisti che formano Ifrane Club, persone dinamiche che valorizzano l’associazione giorno per giorno al fine di offrire ai propri soci la migliore esperienza possibile. Un’attitudine vincente che li ha ricompensati dei loro sforzi con il premio di Migliore Associazione Cannabica di Barcellona; un riconoscimento importante che incoraggia a proseguire sulla strada giusta. Se capitate in zona Gracia, lasciatevi ispirare dallo spirito dei leoni di Ifrane.
 www.ifranebarcelona.com

       

LA KALADA
Good vibes in the club.
La Kalada è stato fondato nel 2012 e si caratterizza per una marcata impronta artistica che si riflette un po’ ovunque; a partire dallo staff, sempre sorridente e composto da cantanti, djs, musicisti, dancers e creativi, fino ai numerosi graffiti alle pareti, tra i quali spicca un brucaliffo fumante dello street artist Saturno. Data questa tendenza non è affatto raro incontrare nel club musicisti in tournée che vengono a rilassarsi prima e dopo i loro show. Buena onda chicxs! @lakalada

     

MON-AMI
Felice 4:20.
È stato inaugurato lo scorso aprile in una data decisamente simbolica per la comunità cannabica e, sin dal primo giorno, si è presentato come luogo di e per intenditori. Tra i punti forti del club c’è sicuramente la carta che comprende diversi strain leggendari e originali, vedere per credere! Inoltre, Mon-Ami riserva particolare attenzione ai consumatori di cannabis a scopo terapeutico, che hanno una parte del dispensario a loro dedicata dove c’è una selezione dei migliori prodotti sul mercato: tinture, estratti e infiorescenze. @monamibcn

     

SWEET OIL
Open mic.
Tra le diverse attività che Sweet Oil offre ai propri soci, spicca sicuramente l’appuntamento del giovedì chiamato microlibre. Si tratta di un evento che riunisce giovani con tanta voglia di esibirsi e mostrare il proprio talento nel freestyle sulle immancabili basi hip-hop. Così facendo questo club si sta ritagliando uno spazio importante nella scena, grazie anche all’ottima location, ai concerti di rapper già affermati e alla grande cura che mette nel dispensario dove, tra una rima e l’altra, puoi assaggiare vere e proprie leccornie. 
www.sweetoilcannabisclub.com

    

THE BACKYARD
Isola felice.
Tra i caratteristici isolati geometrici del popoloso quartiere dell’Eixample troviamo il Social Club The Backyard: un’oasi dall’atmosfera speciale dove puoi rilassarti lontano dal caos cittadino. Non appena vai a curiosare cosa ha da offrire il dispensario ti rendi conto di aver trovato un tesoro; qui hai l’opportunità, più unica che rara, di assaggiare strain da fuoriclasse come ad esempio quello che gli è valso il primo premio nella categoria Sativa alla Spannabis Champions Cup 2018. Che dire se non Big Up!
@thebackyardbcn

      

WE FLOWERS
Un club che fa scuola. 
In poco più di tre anni di attività, We Flowers è diventato uno tra i Social Club più rinomati, conquistando oltre 40 premi in diversi concorsi cannabici. Visti gli ottimi risultati i fondatori hanno deciso di condividere con i soci alcune delle proprie conoscenze istituendo la Rosin School, un appuntamento settimanale nel quale vengono spiegati e messi in pratica i fondamenti di questa arte. Altro punto di forza del club è lo spazio, accogliente e con grandi vetrate che fanno entrare la luce naturale, aspetto per niente scontato! 
@we_flowers_

    





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.