Un giudice della città di Ferrol ha dichiarato non colpevole un paziente che coltivava e usava cannabis come trattamento di dolori e spasticità dovute ad una lesione del midollo spinale, perché non ha commesso un crimine contro la salute pubblica. In Spagna è legale coltivare cannabis a casa propria per uso personale, anche ricreativo. L’uomo in questione, Juan Manuel Rodríguez, di 32 anni d’età, non coltivava cannabis a casa sua, ma in un centro di cura del servizio nazionale della salute, ed era stato denunciato dal direttore del centro.

Nel frattempo, il governo spagnolo ha riconosciuto le qualità terapeutiche della cannabis in alcune malattie. L’attuale programma nazionale sulle droghe emanato dal Ministero della Salute dice che “il potenziale terapeutico della cannabis è stato ampiamente riconsiderato” e che “esistono evidenze scientifiche a favore dell’uso terapeutico nei confronti di nausea e vomito nei trattamenti antineoplastici, nella perdita dell’appetito nei malati di AIDS e nei malati terminali di cancro, e nel trattamento del dolore neuropatico nella sclerosi multipla.”

Informazioni sul paziente sono disponibili sul suo sito web: juanma-marihuana-medicinal.blogspot.com
Il “Plan Nacional sobre Drogas” è disponibile su: www.pnsd.msc.es

fonti: La Voz de Galicia, Plan Nacional sobre Drogas

 

Leave a Reply

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy