VEENDAM-CANABIS KWEKERIJSono sempre maggiori le conoscenze della cannabis in ambito scientifico, come dimostrerebbe l’uso che i medici fanno della sostanza in Paesi come Canada, Spagna, Italia dove il farmaco viene utilizzato, a stretto controllo medico, nella terapia del dolore ed in associazione a questa come rilassante muscolare e antiemetico in quei pazienti oncologici in cura con terapia antiblastica. Ma della sostanza si sa sempre di più, da almeno sette anni, da quando il ricercatore Gareth Pryce ha rivelato che la cannabis aveva un ruolo anche nell’alleviare i sintomi nella sclerosi multipla partendo dalla constatazione che nel nostro organismo vi sono già recettori della sostanza, i recettori cannabinoidi che «II corpo rilascia per proteggersi da alcune malattie, compresa la sclerosi multipla. Oggi sappiamo agire sui recettori in maniera sofisticata: per esempio possiamo produrre antidolorifici capaci di agire sui recettori CB2 (che regolano la sensibilità al dolore) senza agire sui CBl (responsabili dell’effetto psicotropico ricercato da chi vuole drogarsi)».

Ma c’è un inaspettato ruolo della cannabis anche nella cura del cancro; in questo caso l’evidenza sarebbe ancora più interessante da quando si è visto che la sostanza è in grado di indurre al suicidio le cellule cancerose con un processo che in biologia si chiama apoptosi e c’è di più, in questo caso il farmaco lascerebbe intatte le cellule sane, fatto tanto più importante se si pensa che questo è il limite della chemioterapia; Avremo risultati clinici entro cinque anni» dice Guillermo Velasco dell’Università di Madrid.

fonte: tantasalute.it

 





Leave a Reply

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.