5716309372_de1630ee4c_b

Arriviamo in zona verso le 3 di notte. Dopo un paio di giri a vuoto, ci fermiamo e usciamo dall’auto sperando di sentire la musica del festival per raggiungere la meta: la musica c’è ed è vicina. Pochi minuti dopo finalmente vediamo l’enorme tendone al centro della valle. Siamo arrivati al Sonica!

Il festival si svolge in un terreno privato situato a 800 metri dal grande Lago vulcanico di Bolsena. Il comune di riferimento è Capodimonte, uno splendido villaggio sulle rive dell’antico lago. All’interno dell’area festival, si trovano due stage musicali, diverse aree camping tutte munite di toilettes e servizi igienici, area docce, area ristoranti con cucina locale e internazionale, punti di soccorso, shops e market, area massaggi, area internet. Tende, bancarelle e blulights ovunque fanno da palcoscenico a questo ritrovo di musica elettronica e non solo. Dibattiti, conferenze e workshop dedicati alla cultura psichedelica, alla goa e alla trance.

Tra gli ospiti citiamo Gilberto Camilla e Giorgio Samorini (nostri attivi collaboratori), Matteo Guarnacchia e Manuel Villaescusa. Ottima la musica e l’organizzazione in generale. Unica pecca: il biglietto d’ingresso per i tre giorni costava 100 euro, prezzo tutto sommato giusto. Peccato però che abbiamo pagato la stessa cifra entrando l’ultimo giorno.

Tommy





Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.