HipHop skillz

Snoop Dogg si dà al reggae. E cambia nome

Snoop Dogg si dà al reggae. E cambia nomeUn’illuminazione mistico-stupefacente per il rapper: ‘Mi sento Bob Marley reincarnato’

“Troppa marijuana” è il commento dei più perfidi ora che Snoop Dogg ha annunciato un cambiamento di carriera, e di nome, abbastanza radicale anche per la sua carriera, fin qui costellata di decisioni e apparentamenti spesso difficili da seguire.

Per nulla turbato dalla decisione della Norvegia di respingerlo alla frontiera, il quarantenne rapper californiano ha annunciato una svolta nella propria vita artistica: da adesso chiamatelo Snoop Lion, non più Dogg. E dimenticate le rime a valanga del rap, perché il musicista ha deciso di passare in maniera permanente al reggae. E intanto dichiara: “Ho sempre pensato di essere la reincarnazione di Bob Marley” (il fatto che fosse già nato quando Marley è morto deve essere uno di quei piccoli particolari senza importanza…).

E, complice la lavorazione del disco (e documentario) Reincarnated, nato in Giamaica con Diplo alla produzione, Snoop ha dichiarato di voler cambiare vita, almeno dal punto di vista musicale: “Il rap non è più ingaggiante per me. Ne ho abbastanza. Non mi interessa più. Non mi offre più sfide. Nell’ambiente mi chiamano “zio Snoop”. Quando diventi uno zio, hai bisogno di trovarti una nuova professione, così da ricominciare da capo e ritornare a una tua freschezza”.

Reincarnated uscirà alla fine dell’anno, ma si può già ascoltare il singolo La La La:

 

fonte: rollingstonemagazine.it

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio