Terapeutica

Sclerosi multipla: la cannabis ne riduce la produzione di molecole infiammatorie e nocive

Marihuana-5

Ancora una volta i cannabinoidi si dimostrano efficaci nel trattamento dell’infiammazione che accompagna la Sclerosi Multipla. Lo hanno dimostrato i ricercatori della Facoltà di Medicina Sackler, dell’Università israeliana di Tel Aviv, che hanno testato l’effetto del CBD (cannabinodiolo) e del THC (delta-9-tetraidrocannabinolo), sulle cellule del midollo spinale e del cervello scoprendo che il trattamento riduce la produzione di molecole infiammatorie: in maniera dipendente dalla dose, il CBD e il THC, hanno soppresso la produzione e la secrezione della citochina interleuchina 17 (IL-17). Questa sostanza pro-infiammatoria risulta aumentata in malattie infiammatorie come la sclerosi multipla.

Il pre-trattamento col CBD ha inoltre portato ad un aumento dei livelli della citochina antinfiammatoria IL-10. Lo studio, pubblicato sul Journal of Pharmacology Neuroimmune, è stato condotto su cellule prelevate a topi parzialmente paralizzati a causa della degenerazione provocata da alterazioni nervose. I ricercatori israeliani, che già avevano testato con successo gli effetti terapeutici della cannabis sui malati di Alzheimer, data la comprovata azione anti-infiammatoria dei cannabinoidi, hanno deciso di testarla anche per combattere la sclerosi multipla (patologia che comporta uno stato infiammatorio cronico, progressivo o intermittente, del sistema nervoso che danneggia la guaina – mielina – di protezione dei nervi, compromettendo la trasmissione degli impulsi nervosi e, contemporaneamente, la demielinizzazione dei nervi con conseguenti ripercussioni sulla motilità degli individui colpiti).

La sclerosi multipla, può inoltre ridurre il volume del cervello, riducendo le capacità cognitive. Il gruppo di studio israeliano guidato dal dottor Ewa Kozela, che ha già condotto sperimentazioni in laboratorio sui modi per rallentare o contrastare i processi infiammatori che sono responsabili di tale degenerazione cellulare, è ora al vaglio dei risultati ottenuti trattando questa patologia con i cannabinoidi.





SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Articoli correlati

Back to top button

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.