1Secondo uno studio condotto da ricercatori della Harvard Medical School di Boston, il THC (dronabinolo) ha ridotto il dolore in 30 pazienti assuntori di oppioidi per il dolore cronico. Nella fase I di questo studio a 2 fasi, è stata adottata la procedura di sperimentazione a doppio cieco nella quale ai soggetti sono stati somministrati in tre momenti diversi 10 mg di THC, 20 mg di THC e il placebo. Nella fase II è stato adottato uno studio in aperto somministrando un dosaggio specifico di THC in aggiunta al trattamento con oppioidi.

I risultati della fase I mostrano che i pazienti che assumono THC, provano una diminuzione dell’intensità del dolore in confronto al placebo. Non ci sono state differenze tra l’uso di 10 mg o 20 mg. Nella fase II, il THC ha contribuito ad una significativa riduzione del dolore e ad un aumento della soddisfazione in confronto alle condizioni iniziali dello studio. L’incidenza degli effetti collaterali dipende dal dosaggio. Complessivamente, l’uso del THC trova impiego come trattamento addizionale per i pazienti che assumono oppioidi per dolori cronici non causati da cancro.

fonte: Efficacy of Dronabinol as an Adjuvant Treatment for Chronic Pain Patients on Opioid Therapy. J Pain 07.

 





Leave a Reply

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.