Terapeutica

Scienza: Cancro dell’intestino crasso

2015-03-25 01.42.53 pmE’ ben noto che il THC e altri cannabinoidi riducono la sopravvivenza delle cellule cancerose nell’intestino crasso. Sull’International Journal of Cancer, ricercatori britannici hanno avvertito che l’uso prolungato di antagonisti dei recettori dei cannabinoidi possono aumentare il rischio di cancro all’intestino crasso. Il rimonabant (antagonista dei recettori dei cannabinoidi) è in uso in Europa contro l’obesità. Il rischio di sviluppo di cancro, che nei soggetti obesi è già alto, viene ulteriormente aumentato dall’uso di rimonabant.

fonte: Wright KL, et al. Int J Cancer. 2007

 





SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Articoli correlati

Back to top button