Giardinaggio

Salvare le piante al rientro dalle vacanze: ecco come

Tornando dalle vacanze è possibile che le piante siano appassite e sofferenti, ma grazie ad alcuni rimedi possono riprendersi e tornare in salute

Pianta in vaso appassita

Tornati dalle vacanze avete trovato le piante un po’ secche o rovinate? Nessun problema, con alcuni semplici passi è possibile rimetterle in sesto in breve tempo.

Quando si trascorrono diversi giorni fuori casa è abbastanza normale trovare le piante un po’ provate, sia a causa della mancanza di cura per diverso tempo ma anche per via di alcuni eventi atmosferici che possono manifestarsi come grandinate, temporali, vento o eccessivo caldo e che possono danneggiarle. Grazie a pochi e semplici rimedi efficaci si possono rapidamente far tornare le piante in salute.

Per prima cosa bisogna reidratare completamente le piante, evitando se possibile le ore calde e preferendo le prime ore del mattino o della sera dopo il tramonto. Riempite delle bacinelle o la vasca da bagno, con almeno quattro dita di acqua, e immergete le piante per mezzora circa. La cosa fondamentale è evitare i ristagni, facendo scolare tutta l’acqua in eccesso, che potrebbero danneggiare le piante facendole marcire.

Dopo qualche ora le piante saranno visibilmente rinvigorite, a questo punto vanno pulite eliminando le foglie secche o marce perché potrebbero far marcire tutta la pianta. Se ci sono erbacce spontanee che sono nate tra le nostre piante il consiglio è quello di eliminarle per evitare che invadano le radici. Questo passaggio va eseguito tempestivamente con una forbice, per non danneggiare la pianta, e per evitare che il problema si sviluppi e possa comprometterla in maniera definitiva.

Eliminare in tempo tutte le parti secche e marce consentirà, difatti, di far germogliare nuovi rami e foglie. 

Tolte le foglie danneggiate bisognerà dedicarsi alle pulizie delle foglie sane con una spugna umida, per togliere tutta la polvere accumulata durante i giorni di assenza. Dopo l’operazione si può procedere anche con una leggera nebulizzazione delle foglie semplicemente con acqua.

Finiti questi passaggi le piante vanno riposizionate alla luce, ma se durante le vacanze sono state lontano dalle fonti di luce bisogna procedere per gradi, posizionandole prima davanti a una finestra riparata da una tenda leggera almeno per un paio di giorni.

È possibile che le piante presentino degli insetti parassiti come afidi e cocciniglie, poiché questi animaletti sono attratti dal caldo e il clima estivo è ideale per la loro proliferazione. Per eliminarli è possibile usare dei pesticidi, evitando preferibilmente quelli chimici e optando per dei rimedi naturali come il basilico o il rosmarino nemici dei parassiti, che smetteranno di infestare le piante senza danneggiarle.

Dopo aver curato e sistemato tutte le piante è necessario far passare una settimana circa e iniziare la fertilizzazione, possibilmente in maniera naturale, nutrendo il terriccio. In generale si consiglia di continuare a fertilizzare il terreno una volta a settimana per un mese circa. Pian piano si vedranno le piante riprendersi e tornare verdi e sane proprio come erano prima della partenza.

A cura di Acirne

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button