HipHop skillz

Salmo – La Prima Volta (txt)

la prima volta ricordo era un fine settimana, stavo sui 13, lo zaino pieno di montana, gli anni del writing, dei muri nell’all fame, le note di street name, delle tag sugli skate, la prima volta che sentii una rima era il ’96, erano i tempi dei walkman e dei tape, tutto più semplice in tutti gli aspetti, ricordo scooter rubati, modificati, le compagnie sopra i muretti poi, la prima volta che mi sono innamorato, la stessa prima volta che m’hanno pestato, gli anni delle dormite sul banco, gli anni di sentirsi forti in massa ed essere il primo del branco, la prima sbronza era la prima festa, la prima stronza che ho tradito aveva un altro in testa, il primo cadavere che ho visto stava in una clio, il figlio morto a fianco io, era la prima volta che mi scordavo di dio, la prima volta che ho sognato di stare in cima, come la prima volta che ho provato a chiudere una cartina, la prima volta non la aspiri, non è mai come la prima volta che la tiri, il primo dei mille complessi, i primi favori promessi, i primi amici sono ancora gli stessi, la prima volta che vai oltre come fosse l’unica, l’ultima volta che hai pensato “questa è l’ultima”

la prima volta non si scorda mai dicono, vorrei rinascere adesso e riviverlo, non devi perderti in niente, ogni prima volta spero, non devi perderti in niente che valga più dell’oro nero, la prima volta non si scorda mai dicono, vuoi cancellare tutto adesso e riscriverlo, non devi perderti in niente, ogni prima volta spero, non devi perderti in niente che valga più dell’oro nero

non devi perderti in niente, io non l’ho fatto mai, non devi perderti in niente, io non l’ho fatto mai, la prima volta che vai oltre come fosse l’unica, l’ultima volta che hai pensato “questa è l’ultima”

la prima volta, quale? proprio quella, hai capito, dopo ricordo che stavo disteso, zitto, fumavo, guardavo il soffitto e gli occhi d’ombra all’angolo, era la prima volta che ho visto dormire un angelo, la prima vera paura di non tornare indietro, mi ricordo stavo in primavera fatto di md, non devi perderti in niente, mai, non farlo, ma fai ciò che valga la pena di ricordarlo, quindi spegni lo stereo ora, tu, prova a sentirti vivo, perché l’ultima volta mia non la ricordo più, scrivo di me prima di dimenticarmi, prima che i fantasmi tornino a trovarmi, non riesco ad addormentarmi, fallo subito, se questo è un incubo fai in modo che sia l’ultimo, la prima volta hai bisogno di essere certi, poi le ultime da esperti, ma non c’è mai l’ultima volta che sogno ad occhi aperti

la prima volta non si scorda mai dicono, vorrei rinascere adesso e riviverlo, non devi perderti in niente, ogni prima volta spero, non devi perderti in niente che valga più dell’oro nero, la prima volta non si scorda mai dicono, vuoi cancellare tutto adesso e riscriverlo, non devi perderti in niente, ogni prima volta spero, non devi perderti in niente che valga più dell’oro nero

non devi perderti in niente, io non l’ho fatto mai, non devi perderti in niente, io non l’ho fatto mai, la prima volta che vai oltre come fosse l’unica, l’ultima volta che hai pensato “questa è l’ultima”, non devi perderti in niente, io non l’ho fatto mai, non devi perderti in niente, io non l’ho fatto mai, la prima volta che vai oltre come fosse l’unica, l’ultima volta che hai pensato “questa è l’ultima”, non devi perderti in niente, io non l’ho fatto mai, non devi perderti in niente, io non l’ho fatto mai, la prima volta che vai oltre come fosse l’unica, l’ultima volta che hai pensato “questa è l’ultima”

la prima volta, ricordo, era un fine settimana, gli sbirri, i cani, e le tasche piene di ketama, le fughe in moto guarda, il piede sulla targa, l’inverno, il fumo, il freddo e gli occhi spenti a notte tarda, sai come com’è, come funziona la prima di ogni volta, vai oltre come se fosse quella che chiami l’ultima, sai come com’è, com’è chi pensa “la vita è troppo corta”, e quante volte che hai ripetuto “questa è l’ultima”

la prima volta non si scorda mai dicono, vorrei rinascere adesso e riviverlo, non devi perderti in niente, ogni prima volta spero, non devi perderti in niente che valga più dell’oro nero, la prima volta non si scorda mai dicono, vuoi cancellare tutto adesso e riscriverlo, non devi perderti in niente, ogni prima volta spero, non devi perderti in niente che valga più dell’oro nero

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio