HipHop skillz

Salmo e le polemiche sull'omofobia

Ha fatto polemica la nuova traccia “Merda in testa” di Guè Pequeno feat. Salmo in particolare per una rima di Salmo contro i gay, “Se avessi un figlio gay sicuro lo pesterei”.  In seguito alle polemiche Salmo ha pubblicato delle note su Facebook.
Riportiamo di seguito il tutto per completezza di informazioni. Non prendiamo alcuna posizione a riguardo perché la cosa non ci compete, ma ci limitiamo a raccontare i fatti.

 

(10 Gennaio 2012 – Questa nota è stata rimossa da Salmo)
“Premetto che non devo per forza dare spiegazioni ma vedo che state degenerando…
In realtà i gay non sono un problema per me, non tollero gli HOMO esibizionisti che usano la scusa di essere incompresi per poter andare in giro conciati male come zie con la barba e i peli nel culo, non tollero quando vogliono essere accettati mettendo sul web “foto di nudo artistico” mentre si inculano uno con l’altro, da vomito! Spesso non siete semplicemente gay per natura ma solo essere umani pervertiti in cerca di un’alibi!! Conosco coppie dello stesso sesso che vivono in maniera discreta e che ridono alle battute su i gay perché sanno di non essere malati… ma solo persone con gusti diversi. Non venite a fare i moralisti e ogni tanto andare un pò a fanculo =)”

 

Dopo continui commenti e critiche sulla sua pagina fan di facebook Salmo ieri ha pubblicato una nuova nota sulla vicenda.

(12 Gennaio 2012)
“Ripeto, non sono ne razzista ne nazi ne omofobo… ho fatto solo una stupida rima su i gay e ho spiegato il motivo. Ne abbiamo sentito di peggio dai rapper e se volete fare tutto sto casino vuol dire che non avete altro da fare. Queste sono le mie scuse.”

 

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button