row-bot-rifiuti-mare

Alcuni non si fanno scrupoli nel considerare il mare un’enorme e occulta discarica e non si preoccupano di gettare un’inutile bottiglia di plastica o oggetti inservibili, perché ragionano in termini prettamente utilitaristici e lo stato di salute dell’ecosistema marino è un dettaglio decisamente trascurabile, un bel giocattolo che, quando non interessa più, si butta via senza ripensamenti.

Con l’andar del tempo, il mare è assediato da rifiuti di ogni genere che, quando riemergono inaspettatamente, gettano luce sullo stato delle acque marine. La natura cerca di difendersi come meglio può, utilizzando alcuni tipi di insetti come la Corixa punctata che ripulisce le acque di alghe e piante morte, contribuendo, nel suo piccolo, a liberare il mare da ciò che non può più rigenerarsi.

L’insetto marino ha suscitato l’interesse degli scienziati dell’Università di Bristol, che si sono ispirati proprio alla Corixa per creare un robot acquatico che schiude la sua avida bocca meccanica per ingurgitare enormi quantità di sostanze inquinanti come la plastica e gli idrocarburi. Row Bot è un gioiello tecnologico del tutto autonomo, non ha bisogno di fonti di alimentazione esterne e riesce ad autogenerare l’elettricità. Il robot, prodotto della tecnologia intelligente, cambia direzione alla ricerca di nuovi rifiuti da fagocitare ed è un alleato importante per ripulire il mare senza spreco di energia.





Leave a Reply

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.