HipHop skillz

Rocco Hunt: il nuovo volto della scena campana

Di tanto in tanto, succede che qualche giovane artista riesca ad emergere dalla palude della nostra scena, in maniera piuttosto improvvisa. Molti bravissimi rappers, beatmakers, dj, ecc. impiegano anni di gavetta per conquistarsi il proprio ruolo, altri invece, anche per combinazioni e situazioni a volte del tutto casuali riescono a far valere il proprio talento in maniera più veloce. O magari semplicemente hanno una marcia in più. E’ il caso di Rocco Hunt, giovanissimo rapper salernitano che in quattro e quattrotto di recente, con un paio di video e una bella colalborazione con Clementino e Musta, si è guadagnato un bel po’ di notorietà…scambiamo due parole con lui e vediamo cosa ne pensa…

 

Rocco Hunt: il nuovo volto della scena campanaRocco Hunt, sei veramente giovanissimo, ho letto che tu hai cominciato davvero poco tempo fa a macinare l’arte dell’mcing. Raccontaci un po’ di te, so che hai partecipato anche a molte contest che è una caratteristica molto in comune tra i vari talenti campani…
Si, esattamente è da 5 anni che scrivo testi e vivo l’HipHop ogni giorno, e ti dico per esperienza fatta che le battle ed i contest sono un ottimo trampolino di lancio oltre che un fenomeno molto radicato nell’hiphop campano. E’ il luogo più indicato dove confrontarsi, sfidarsi e perché no, fare amicizia con altre persone che condividono la tua passione. La scena HipHop campana è molto attiva: la nuova scuola che ha preso forma negli ultimi anni fa pensare ad una futuribile Golden Age – un nuovo Neapolitan Power declinato in versione Hip hop…

Il tuo flow e i testi maturi contestualizzati nel sociale ti hanno procurato molti consensi sulla rete, anche da parte di personaggi di spicco del movimento hip hop nazionale. Che effetto ti fa pensare di essere stato notato così rapidamente?
Aver ricevuto inaspettatamente il beneplacito di molte icone storiche (e non) del genere per me è stato un grosso piacere ed un enorme soddisfazione essere apprezzato per quello che veramente sono, mi ha sicuramente motivato a fare ancora di meglio.
Conto di non deludere le aspettative dei tanti che hanno apprezzato il mio percorso fin qui…

Il pezzo con Clementino gode un beat davvero ben fatto da parte del nostro caro vecchio Fabio Musta. Che state combinando voi due?
Lavorare con Clementino è stato una bella esperienza e ci sarà sicuramente modo di ripeterla in un futuro; con Fabio, invece, stiamo già lavorando ad un disco insieme e siamo a buon punto, spero di farlo sentire al pubblico il prima possibile. Gli stiamo dedicando tempo e passione. Conto di poter rendere pubbliche le varie collaborazioni in corso d’opera: è un album potente, sia da un punto di vista lirico e stilistico che nel sound.

Rocco Hunt: il nuovo volto della scena campanaAvremo modo di poterti sentire anche in italiano oltre che in dialetto? Per molti mc’s del sud il dialetto, oltre ad una questione di attaccamento alle proprie orgini, a volte è un buon espediente stilistico, in quanto la musicalità di certi dialetti del sud è indiscutibile…
Sicuramente, già nel prossimo disco ci saranno alcune tracce interamente in italiano, come è giusto che sia: il mio intento è quello di portare un messaggio, e cantando in lingua madre spero di portarlo a tutta la nazione. Poi…per quanto riguarda il dialetto…non condivido chi sostiene che dia una marcia in più, dico che stilisticamente parlando, puoi ‘rappare’ pure in Aramaico antico, quello che conta sono le emozioni che riesci a trasmettere agli altri, poco conta se lo fai in italiano o in dialetto.

Dimensione live: stai suonando molto in giro? E questa tua attuale condizione ti permette anche di muoverti al di fuori della campania?
La dimensione live mi coinvolge molto – poter avere un contatto diretto con il pubblico che conosce i tuoi pezzi ti da una carica in più e ti motiva ulteriormente. Sto suonando in tutta Italia, con un buon feedback di pubblico – non mi posso lamentare: sto conoscendo posti e gente nuova, confrontandomi con le varie scene locali… chi è che non vorrebbe farlo? Specialmente poi se a guidarti è la passione.

Che cosa ti aspetti nell’immediato futuro? E come hai intenzione di gestire questa tua immagine che si è creata in rete?
Mmm, io non mi aspetto mai nulla né dalle persone né dal destino, sono cresciuto sempre con la mentalità che se vuoi qualcosa devi alzarti e andarla a prendere, quindi per adesso vivo questo mio momento positivo, poi quello che verrà, verrà!

————————————————————————————————————————————————

Giovanni “Zethone”

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button