Ambiente e naturaLifestyleViaggi e avventure

Ritorno in città, scappiamo su una pista ciclabile

Da nord a sud, le ciclovie più belle d'Italia per godersi gli ultimi giorni d'estate su una pista ciclabile

pista ciclabile
Dal nord al sud, l’Italia è unita da piste ciclabili adatte a tutti i livelli.

Una pista ciclabile per godersi la fine dell’estate. Ultimi giorni di vacanze, per alcuni già finite, e il ritorno in città può essere traumatico. Ma spesso non pensiamo che in Italia ci sono delle stupende ciclovie, che possiamo utilizzare come via di fuga dalla città e dal suo caldo in molti casi ancora soffocante. Ai piedi delle Dolomiti, la pista ciclabile della Val Pusteria è lunga 105 chilometri e va da Rio di Pusteria fino a Lienz nel Tirolo Orientale. Il dislivello è di appena 500 metri, quindi è adatta a famiglie e a chi non vuole faticare troppo. L’accesso alla pista si effettua dalle località di Rio di Pusteria, Brunico, San Candido e Lienz. Il treno della Pusteria offre il servizio di trasporto biciclette.

Ritorno in città, scappiamo su una pista ciclabile
La pista ciclabile della Val Pusteria.

Meravigliosa la pista ciclabile sulle rive del lago di Garda, con un primo tratto inaugurato nel 2018 e lavori in corso fino al 2026, quando raggiungerà i 140 km di lunghezza percorribile. Il tratto aperto oggi permette di andare da Capo Reamol a Limone sul Garda sulla sponda ovest. Sono 2 km in tutto, con alcuni punti sull’acqua davvero spettacolari. La pista ciclabile sull’ex ferrovia della Riviera Ligure è ricavata da vecchi binari che ospitavano il treno da Sanremo a San Lorenzo. È lunga 25 km e offre panorami mozzafiato sul mare visto che si snoda interamente sulla costa. La pista ciclabile è completamente asfaltata e a due corsie, lontana dalla Via Aurelia e adatta a tutti i livelli.

Ritorno in città, scappiamo su una pista ciclabile
La pista ciclabile sull’ex ferrovia della Riviera Ligure.

Al sud è imperdibile il Periplo della Sicilia, un percorso articolato ideato dal presidente dell’Associazione Ciclabili Siciliane che tocca la Via dei Tramonti, la Via del Nord e la Via della Liberazione. Si tratta di 1200 km in 21 tappe che toccano le saline di Trapani, le tonnare, Selinunte, la Scala dei Turchi tra Palermo, Agrigento, Catania e Messina. In Puglia, la ciclovia dei Borboni collega Bari a Napoli, in un percorso che attraversa Puglia, Basilicata e Campania. Si tratta di 334 chilometri che spesso condividono con le auto dei tratti, ma alcuni segmenti sono di una bellezza incredibile: nel percorso da Bari a Castel del Monte, la pista ciclabile dei Borboni attraversa il Parco Nazionale dell’Alta Murgia, che offre un bellissimo panorama di verde e rocce.

Ritorno in città, scappiamo su una pista ciclabile
La ciclovia dei Borboni.

Anche le Marche e la Toscana sono attraversate da una pista ciclabile che le unisce, da Recanati ai vigneti del Sagrantino. Tocca luoghi magici come Assisi e Todi, le terre etrusche, la Maremma, le terme di Saturnia. Il percorso è pieno di servizi a prova di bici e luoghi per accamparsi, e si tratta di uno dei percorsi più suggestivi per vedere questi luoghi. Un altro modo per godersi l’Italia fuori dalle solite rotte.

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button