Il Green Planet di Caserta ha riaperto i battenti. Ne ha dato notizia l’avvocato Lorenzo Simonetti sottolineando che il sequestro è stato revocato.

“Accolta la nostra richiesta dallo stesso Giudice che aveva disposto il sequestro, senza necessità di attendere i termini per la fissazione dell’udienza al riesame di Napoli”.

Nei giorni scorsi tutti e 4 i grow shop della città di Caserta erano stati posti sotto sequestro. Gesmundo Virgilio, titolare del Green Planet, si era sentito tradito dalle istituzioni, e a Dolce Vita aveva spiegato che: “Hanno chiuso 4 negozi pensando che Caserta il giorno dopo fosse più sicura, quando non è così. E se avessero usato la stessa tempestività e lo stesso spiegamento di forze per chiudere le piazze di spaccio, io oggi sotto casa mia non vedrei lo scempio a cui sono costretto ad assistere”.

Dunque una storia a lieto fine in questo accanimento sui negozi che vendono derivati dalla canapa che non accenna a placarsi, mentre tuto il settore si è dato appuntamento a Milano il prossimo 22 giugno per stabilire una reazione unitaria.





Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.