In evidenzanarcotraffico

L’ex regina messicana del narcotraffico fa causa a Netflix

Sandra Avila Beltran, dopo aver trascorso 8 anni in prigione, ha fatto causa al colosso dell'intrattenimento per i diritti d'autore della serie "Regina del Sud"

regina del sud narcotraffico

“Quella serie è stata costruita sulla mia vita”, e ora vuole la sua parte. A parlare è Sandra Ávila Beltrán che ha fatto causa a Netflix e a Telemundo chiedendo il 40% degli utili ottenuti con la serie “Reina del Sur” che è stata un successo a livello globale e che secondo lei è stata costruita sulla sua storia.

Il caso è esploso l’estate scorsa, quando l’avvocato della donna, aveva reso pubbliche le intenzioni della sua cliente. La donna, che è nipote di Miguel Angel Felix Gallardo, alias “El Padrino”, signore del narcotraffico messicano degli anni ’80, non hai mai guidato il cartello di Sinaloa, come invece accade nella serie, ma era una delle persone che lavoravano come operatore finanziario.

DAL NARCOTRAFFICO ALLA LIBERTÀ

La giustizia non è mai riuscita a provare il suo coinvolgimento nella gestione di una delle principali rotte della cocaina dalla Colombia grazie all’aiuto del suo compagno, Juan Diego Espinosa, un trafficante di droga colombiano, arrestato come lei il 28 febbraio 2007. La donna infatti è stata condannata in Messico e Stati Uniti solo per riciclaggio di denaro e associazione a delinquere. La giustizia americana l’ha rilasciata nell’agosto 2013, dopo una trattativa rimasta confidenziale con il pubblico ministero. Tornata in Messico, un giudice l’ha rilasciata a sua volta, nel febbraio 2015, con la motivazione che aveva già scontato la pena per gli stessi crimini.

Un episodio sul fascino che la donna, oggi 61enne, riesce ancora ad esercitare arriva direttamente dal carcere dove era stata ospitata. Nonostante gli alti livelli di sicurezza era riuscita a convincere un medico a praticarle iniezioni di botulino per nascondere le rughe, prima che il dottore venisse scoperto e arrestato.

Intanto, mentre la giustizia messicana dovrà decidere sul caso, la serie tv è arrivata alla quinta stagione per un totale di 62 episodi.

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button