Standard-Unit-Of-Highness-hero

Un enorme ostacolo che influisce negativamente sulle modalità di consumo della cannabis è sicuramente legato alla difficoltà di individuare e stabilire una misura standard della sua potenza, a differenza di quanto avviene per l’alcool, il tabacco e persino il peperoncino che si avvalgono di sistemi di misurazione di cui viene riconosciuta la validità. Sarebbe auspicabile introdurre anche per la marijuana un sistema analogo per consentirne un consumo consapevole ed evitare di incorrere in problemi di vario tipo.

Le bottiglie di alcolici, infatti, contengono precise indicazioni sulle etichette e nel caso di controlli, è possibile stabilire con certezza se è presente nel sangue una quantità di alcool superiore ai livelli consentiti. Introdurre un sistema di misurazione analogo per la cannabis consentirebbe di sottolineare le differenze tra i diversi tipi di marijuana, anche in relazione alle diverse modalità di coltivazione delle piante che, in alcuni casi, influiscono sensibilmente sugli effetti.

Non è certamente un mistero che la potenza della cannabis vari in rapporto ai diversi ceppi e proprio questa consapevolezza offre terreno fertile alle argomentazioni dei proibizionisti i quali sostengono che la marijuana attualmente in circolazione sia molto più potente rispetto a quella del passato.

cannabis-alcol

Al di là di tutte le discutibili leggende metropolitane, tra i fattori che in alcuni casi, rendono difficile la misurazione della quantità della marijuana gioca un ruolo importante anche il modo in cui può essere assunta, infatti la cannabis può essere ingerita, inalata, contenuta nelle pomate da applicare per via rettale o vaginale e in alcuni casi diventa praticamente impossibile individuare un criterio di misurazione universamente valido.

La valenza terapeutica della marijuana è ormai un dato di fatto e non ha bisogno di ulteriori presentazioni, ma anche in questo caso, l’impossibilità di poter tradurre in un dosaggio ben definito la quantità da assumere incide negativamente, perché non consente alla cannabis di ottenere il pieno riconoscimento che merita, nonostante i benefici effetti confermati dagli studi scientifici effettuati.

misurazione-thc-cannabis

Adottare uno standard di misurazione è ormai un’esigenza impellente. Anche gli agenti di polizia pongono l’accento sull’importanza dell’adozione di un sistema di misurazione che consenta di distinguere a seconda delle situazioni, come accade per l’alcool: in quest’ultimo caso, infatti è possibile stabilire la differenza tra chi ha bevuto birra e chi ha fatto il pieno di tequila, per la cannabis no.

Si potrebbe obiettare che la quantità di THC può fare la differenza, ma questo parametro può essere misurato e, quindi, utilizzato solo in alcuni casi, come il limite di 10mg a porzione nel caso di prodotti commestibili a base di cannabis, ma in altri non è possibile stabilire con precisione il livello di THC.

test-misurazione-thc

Data la particolare unicità delle piante che spesso presentano evidenti differenze tra di loro, diventa praticamente impossibile fornire indicazioni pienamente attendibili sul livello di THC contenuto. La quantità di marijuana che viene inalata, assorbita o ingerita determina effetti diversi anche a seconda del modo in cui viene assunta e della sensibilità del soggetto.

Un aiuto per individuare parametri adeguati potrebbe provenire proprio dalle tecniche per misurare il grado di piccantezza del peperoncino. Oltre alla sofisticata cromatografia liquida che permette di stabilire il livello della capsaicina, in passato si è a lungo utilizzato il test di Scoville che misura la cosiddetta unità di calore, affidandosi alla percezione umana del livello di piccantezza.

misurazione-piccantezza

Si potrebbe trarre ispirazione da un simile test di misurazione per adottare un procedimento analogo che tenesse conto in modo particolare di due elementi: concentrazione ed effetto.

Non è possibile però, in questo caso, trascurare il fattore soggettività che limita fortemente l’attendibilità dei risultati. Manca in definitiva, una standardizzazione oggettiva dei parametri di misurazione che ad oggi sono affidati ai test di laboratorio sui cannabinoidi e alle informazioni fornite dai consumatori di cannabis sugli effetti prodotti dai diversi ceppi.

growshop

In diversi Stati, viene misurata la concentrazione ematica di THC per individuare la soglia da non oltrepassare, ma anche in questo caso non si può parlare di un test pienamente attendibile e incontrovertibile che possa mettere al riparo i consumatori, gli automobilisti e anche le aziende da interpretazioni ambigue e, proprio per questo motivo, potenzialmente lesive dei diritti della persona.

misurazione-thc-cannabis

Fonte: Herb.com – Traduzione e adattamento a cura di Dolce Vita





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.